A- A+
Economia
In libreria Moneta e promesse, il primo libro del banchiere Paolo Zannoni

In libreria il primo libro del banchiere Paolo Zannoni "Moneta e promesse" (304 pagine, euro 20)

Fisica, metallica, di carta e oggi digitale. Nel corso dei secoli la moneta ha assunto e continua ad assumere nuove forme per adempiere alla funzione di regolazione degli scambi. La moneta moderna, infatti, è il frutto della complessa e intima relazione tra Stati e banche fatta di scambi di promesse. Interazioni che, in epoche e culture diverse, hanno creato moneta per stati di ogni tipo: democrazie federali, democrazie parlamentari, repubbliche marinare, imperi e regimi rivoluzionari.

libro zannoni
 

E’ questo il punto centrale di “Moneta e Promesse”, il nuovo libro di Paolo Zannoni, banchiere internazionale, studioso, presidente di Prada Holding S.p.A. e advisor internazionale per Goldman Sachs. Il saggio, tradotto dalla versione inglese “Money and Promises”, è in vendita da oggi in Italia edito da Rizzoli, in attesa della prima data di presentazione, il 7 maggio a Milano, presso la Sala Convegni Intesa Sanpaolo in Piazza Belgioioso 1.

Sette capitoli, per una narrazione che ripercorre 600 anni di storia moderna, esplorando il complesso rapporto che lega banche e istituzioni che, nei diversi regimi politici, hanno sempre scambiato il debito pubblico con quello degli istituti bancari, la moneta. Attraverso un’analisi storico-finanziaria, l’Autore illustra il ruolo delle promesse di pagamento, vera chiave dell’attività bancaria, e il reciproco legame tra clienti e banchieri. Un tentativo di correggere malintesi protratti per anni e fornire una chiave di lettura del presente, in cui le monete nazionali sono ancora debiti sostenuti dalle obbligazioni dei rispettivi clienti.

“Abbiamo assistito numerose volte ad operazioni di salvataggio di banche in crisi da parte dello Stato e, per lungo tempo, tali interventi sono stati fraintesi come il rapporto ad essi sotteso” ha dichiarato Paolo Zannoni, banchiere e studioso, presidente di Prada Holding. “Questo libro, frutto della mia esperienza di banchiere moderno, vuole fornire un nuovo punto di vista per interpretare e comprendere il presente a partire dal passato, che, come si può leggere, non è solo passato”, ha concluso Zannoni.

Uno sguardo all'autore

Paolo Zannoni è attualmente presidente di Prada Holding S.p.A., vicepresidente di Prada S.p.A. e International advisor per Goldman Sachs. Partner di Goldman Sachs per oltre vent’anni, è stato presidente di Prysmian, Autogrill e Fiat USA. Presso la Yale University è membro dell’Advisory Board dell’International Center for Finance e del Jackson Institute. Si è formato nelle università̀ di Bologna, Firenze, insieme a Giovanni Sartori, ha proseguito gli studi a Yale. Esordisce nel mondo editoriale con Moneta e promesse, il suo primo libro.






in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


motori
Ayrton Senna Forever: Omaggio al Campione al MAUTO

Ayrton Senna Forever: Omaggio al Campione al MAUTO

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.