A- A+
Economia

Alla fine dell'anno l'Italia uscirà dalla recessione. E' la previsione dell'Istat. "Alla fine dell'anno avrebbe termine la fase recessiva iniziata nel secondo semestre del 2011", ha affermato il presidente dell'istituto di statistica, Antonio Golini secondo cui dal 2007 al 2012 il numero di individui in povertà assoluta in Italia è raddoppiato, passando da 2,4 a 4,8 milioni.

Contestualmente è ulteriormente peggiorato l'indicatore di grave deprivazione materiale che aveva mostrato un deterioramento già nel 2011 e che è raddoppiato nell'arco di due anni. Sono questi i dati riportati dal presidente dell'Istat in audizione davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato.

Quasi la metà dei poveri assoluti (2 milioni 347mila) risiede nel Mezzogiorno, erano 1 milione 828 mila nel 2011. Di questi oltre un milione sono minori con un'incidenza salita in un anno dal 7 al 10,3%. Nel primo semestre del 2013, secondo l'Istat il 17% delle famiglie dichiara di aver diminuito la quantita' di generi alimentari acquistati e di aver scelto prodotti di qualita' inferiore, 1,6% in piu' rispetto allo stesso periodo del 2012 e 4,9% in piu' dei primi sei mesi del 2011.

Tags:
istatpoverirecessione
i più visti
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."


casa, immobiliare
motori
Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT

Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.