A- A+
Economia
Lavoro, calano gli occupati ad agosto. Ma da gennaio recuperati 430mila posti

Lavoro, dati Istat: ad agosto gli occupati calano di 80mila unità. Ma da inizio anno recupero in crescita 

Ad agosto diminuiscono gli occupati rispetto a luglio e si registra un lieve calo dei disoccupati, a fronte di una crescita degli inattivi. È la fotografia scatta dall'Istat nel report mensile 'Occupati e disoccupati'. Spiega l'istituto nel commento: "Nonostante ad agosto il numero di occupati sia in calo per il secondo mese consecutivo, la forte crescita registrata nei precedenti cinque mesi ha determinato, rispetto a gennaio 2021, un saldo positivo di oltre 430 mila occupati".

E sottolinea come in particolare, i dipendenti siano cresciuti di 420 mila unità e il tasso di occupazione sia più alto di 1,3 punti percentuali. "Rispetto ai livelli pre-pandemia (febbraio 2020) - prosegue nel commento l'Istat - il numero di occupati è inferiore di oltre 390 mila unità, il tasso di occupazione e quello di disoccupazione sono più bassi di 0,6 e 0,4 punti rispettivamente, mentre il tasso di inattività è superiore di 1 punto". 

Nel dettaglio, la flessione dell’occupazione (-0,3%, pari a -80mila unità), osservata per gli uomini e in misura più accentuata per le donne, coinvolge dipendenti, autonomi e tutte le classi d’età. Il tasso di occupazione scende al 58,1% (-0,2 punti).

La lieve diminuzione del numero di persone in cerca di lavoro (-0,2%, pari a -4 mila unità rispetto a luglio) si concentra tra gli uomini, i giovani di 15-24 anni e gli ultra 50-enni. Il tasso di disoccupazione risulta stabile sia nel complesso (9,3%) sia tra i giovani (27,3%).

Tra luglio e agosto cresce poi il numero di inattivi tra i 15 e i 64 anni (+0,5%, pari a +64mila unità); l’aumento coinvolge prevalentemente le donne e tutte le classi d’età a eccezione dei 35-49enni. Il tasso di inattività sale al 35,8% (+0,2 punti). Confrontando il trimestre giugno-agosto 2021 con il precedente (marzo-maggio), il livello dell’occupazione è più elevato dell’1,1%, con un aumento di 241.000 unità. La crescita dell’occupazione, nel confronto trimestrale, si associa alla diminuzione delle persone in cerca di occupazione (-6,5%, pari a -163mila unità) e a quella degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-1,0%, pari a -135.000 unità).

A seguito della ripresa dell’occupazione registrata tra febbraio e giugno - prosegue nell'analisi l'Istat - il numero di occupati ad agosto è superiore a quello di agosto 2020 dello 0,7% (+162 mila unità); variazioni ancora negative si registrano per gli indipendenti e per i lavoratori tra i 35 e i 49 anni. Tuttavia, il tasso di occupazione – in aumento di 0,8 punti percentuali – sale per tutte le classi di età. Rispetto all'agosto di un anno fa, infine, diminuisce sia il numero di persone in cerca di lavoro (-7,2%, pari a -180 mila unità) sia quello degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-1,7%, pari a -230 mila), che era aumentato in misura eccezionale all’inizio dell’emergenza sanitaria.  

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    lavoro agosto istatlavoro occupati recuperolavoro posti occupati gennaiolavoro posti recupero
    i più visti
    in evidenza
    Hunziker-Trussardi: è finita “Dopo 10 anni ci separiamo”

    Spettacoli

    Hunziker-Trussardi: è finita
    “Dopo 10 anni ci separiamo”


    casa, immobiliare
    motori
    Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

    Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.