A- A+
Economia
A dicembre il "jobs act" di McDonald's: 15 nuovi ristoranti e 500 posti di lavoro

Sono 15 i ristoranti McDonald's che apriranno a dicembre in tutta Italia, per un totale di 500 nuovi posti di lavoro creati in un solo mese: è quanto annuncia McDonald's Italia insieme a un nuovo piano di aperture e assunzioni che genererà 1.000 nuovi posti di lavoro nel 2015. Il piano si pone in continuità con quello avviato a fine 2012 e che ha visto nel biennio 2013 - 2014 2.050 nuove assunzioni.

"Le misure che il Governo ha annunciato con la Legge di Stabilità e con l'approvazione del Jobs Act," commenta Roberto Masi, Amministratore Delegato di McDonald's Italia "rappresentano un segnale concreto in grado di favorire l'attrattività del sistema Paese e contribuire a quella ripresa economica che fino ad ora non si è vista. Per questo ci sentiamo oggi di rinnovare il nostro impegno verso l'Italia, che a fine 2015 si sarà concretizzato in oltre 3.000 nuovi posti di lavoro in 3 anni grazie all'apertura di circa 100 ristoranti all'anno in tutta la Penisola". I piani di sviluppo proseguono, infatti, anche nel 2015 con circa 30 nuove aperture, da Osimo a Pisa, passando per Treviso e Roma, e altri 1.000 nuovi posti di lavoro.

I 15 nuovi ristoranti che saranno aperti nel mese di dicembre si trovano a Modena, Verano Brianza (MB), Segrate (MI), Magenta (MI), Dalmine (BG), Fiumicino, Palermo, Roma (due ristoranti), Brembate (BG), Cagliari, Sestu (CA), Barletta (BA), Castegnato (BS) e Trapani. Tra questi anche il 500mo ristorante italiano dell'insegna, che sarà inaugurato il 10 dicembre a Dalmine. A fine 2014 McDonald's conterà quindi oltre 500 ristoranti sul territorio italiano e 18.550 dipendenti diretti.

"L'impegno della nostra azienda nei confronti dell'Italia, già testimoniato oggi dagli oltre 2.000 posti di lavoro generati negli ultimi due anni, può sicuramente essere rafforzato da un sistema di riforme che si ponga in sinergia con le imprese, e in questo senso credo che il Governo stia andando in una direzione corretta", commenta Roberto Masi.

 

IL LAVORO DA McDONALD'S

I dipendenti
==>    18.550 dipendenti diretti
==>    Il 20% dei dipendenti lavora a tempo pieno (ricoprendo le cariche più alte: responsabili operativi, manager, assistenti amministrativi)
==>    Età media: 30 anni per i crew, 33 per i manager e 37 per gli store manager. Dipendenti con meno di 35 anni: 81%
==>    Il 94% dei dipendenti che lavora da McDonald's è assunto con una forma contrattuale stabile
==>    Le donne rappresentano il 60% del totale dei dipendenti e il 50% degli store manager
==>    Gli studenti rappresentano il 32% degli addetti
==>    Il 15% dei dipendenti è straniero (comunitari ed extracomunitari) così come straniero è il 12% dei manager dei ristoranti
==>    Lo staff amministrativo (sede): circa 250 addetti
==>    Il 40% degli addetti della sede proviene dai ristoranti

Il McItalia Job Tour

I candidati
==>    38 tappe (18 nel 2013, 20 nel 2014)
==>    Oltre 5.000 colloquiati
==>    Oltre 66.000 cv ricevuti
==>    Media cv ricevuti per tappa: 1.700
==>    La Tappa con maggior numero di candidati: Fiumicino (6.354)
==>    Il 56,56% dei candidati è al di sotto dei 28 anni di età
==>    Il divisi proporzionalmente tra uomini e donne (rispettivamente 51,29% e 48,71%)
==>    Il 65% dei candidati possiede un diploma di scuola media superiore e il 19% una laurea

Tags:
mc donald'spostilavoro
i più visti
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.