A- A+
Economia

Nel giorno successivo al taglio dei tassi d'interesse da parte della Bce (allo 0,25%), gli investitori hanno preferito tirare i remi in barca. Le borse Ue chiudono contrastate. Maglia nera a Parigi, dove il Cac 40 cede lo 0,48% a 4.260,44 punti a causa del declassamento della Francia deciso da Standard & Poor's, un fattore che aveva influenzato la partenza negativa della seduta. Sotto la parita' anche il Dax di Francoforte, che lima uno 0,03% a 9.078,23 punti. L'Ibex di Madrid segna +0,07% a 9.747,2 punti, l'Ftse 100 di Londra avanza dello 0,17% a 6.708,42 punti. Piu' tonica Milano.

L'indice Ftse Mib si fissa sul +0,52% a 18.961 punti, con l'All Share a +0,42%, sfruttando la spinta proveniente da Wall Street sulla scia dei dati migliori delle attese sul fronte occupazione. Nella normalita' invece i dati su redditi personali e spesa per consumi. Piazza Affari ha fatto meglio degli altri mercati europei, rimasti ben lontani. Decisivo il rialzo delle banche e di Enel, pesano invece Telecom e Finmeccanica.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
borsamercatispread
i più visti
in evidenza
Mentana all'inizio della maratona Il Colle, il voto e l'ironia social

Quirinale/ Rete scatenata

Mentana all'inizio della maratona
Il Colle, il voto e l'ironia social


casa, immobiliare
motori
Mini classica si converte all'elettrico

Mini classica si converte all'elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.