A- A+
Economia

Le borse europee chiudono positive sulla scia dell'accordo tra Cdu e Spd che dà vita a un nuovo governo di coalizione in Germania e dell'andamento in rialzo di Wall Street, sostenuta dal calo inatteso delle richieste di sussidi di disoccupazione in Usa. Il Dax di Francoforte guadagna lo 0,66% a 9.351,53 punti, il Cac 40 di Parigi avanza dello 0,36% a 4.293,06 punti, l'Ftse 100 di Londra segna +0,2% a 6.649,47 punti, l'Ibex di Madrid sale dello 0,97% a 9.808,4 punti.

A Piazza Affari, la Borsa si ferma pero' sotto i massimi di giornata con il Ftse Mib segna sul finale +0,80% a 18.924 punti e l'All Share +0,76% a 20.144. Sempre ben intonata, Piazza Affari e' stata trainata dalle banche, a cominciare dalle popolari. Spicca il balzo di Banco Popolare (+6,05%) dopo il via libera alla fusione per incorporazione di Creberg e Italease; rialzo anche per Generali (+1,51%) dopo l'investor day. Salgono industriali e lusso, contrastati gli energetici.

 

Tags:
mercatiborsespread
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.