A- A+
Economia
Merkel Grecia

Le urne sono sempre più vicine e la campagna elettorale di Angela Merkel è in pieno corso. La Cancelliera si gioca gran parte dei suo ampio consenso sulla questione europea. E proprio sulla crisi dei Paesi poco virtuosi, Grecia in primis, il primo ministro teutonico attacca a testa bassa. 

A farne le spese è il suo predecessore alla guida del governo, Gerhard Schroeder. Secondo Merkel, è il leader socialdemocratico (Cancelliere dal 1998 al 2005)  ad aver permesso quello che non sarebbe mai dovuto accadere: l'ingresso della Grecia nell'euro. Un'affermazione che segue una strategia ormai consolidata: più la Cancelliera si dimostra rigida con i discoli mediterranei e più acquisisce vigore (e voti) in patria. Anche il ministro delle finanze Wolfgang Schaeuble ha preso parte all'offensiva, affermando chiaramente che se il partito di Angela Merkel uscirà vincitrice dalle elezioni del prossimo 22 settembre, "non ci saranno più salvataggi con il modello seguito in Grecia per altri Paesi in difficoltà dell'Eurozona". Ogni Paese ha le sue promesse elettorali: l'Italia ha l'Imu e il cuneo fiscale, la Germania lo stop agli aiuti.

Per il momento la strategia funziona. Un sondaggio pubblicato sul settimanale tedesco Stern mettein luce il crollo dei Verdi, l'impennata della Linke, il tonfo della Spd che fu di Schroeder e la fuga di Angela Merkel. Nel giro di una settimana il partito ecologista ha perso due punti, recipitando all'11%, il valore piu' basso dall'ottobre 2012,
mentre la Linke fa un balzo in avanti di due punti al 10%, il risultato migliore degli ultimi due anni.

 
Iscriviti alla newsletter
Tags:
merkelateneschroeder
i più visti
in evidenza
"Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

Esclusiva/ Parla Gianni Russo

"Un film che rimarrà nella storia"
Ennio, intervista al produttore


casa, immobiliare
motori
Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma

Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.