A- A+
Economia
Mps, bond da 500 milioni e plusvalenze. Adesso si riapre il risiko bancario
L'Amministratore delegato di Mps Luigi Lovaglio

Mps, la mossa del ceo Lovaglio e gli scenari futuri che coinvolgono lo Stato

Torna di stretta attualità la vicenda relativa a Mps, la mossa della banca guidata dal ceo Luigi Lovaglio riapre il risiko bancario. Il Monte dei Paschi torna sul mercato obbligazionario dopo l’emissione per 750 milioni di febbraio. La banca ieri - si legge sul Corriere della Sera - ha collocato un bond del valore di 500 milioni dopo aver raccolto ordini per oltre 700 milioni da circa 90 investitori istituzionali, di cui il 58% italiani, il 28% inglesi e il resto da altri investitori europei (Mediobanca, Bofa, Jp Morgan, Morgan Stanley e la stessa Mps le banche collocatrici).

Leggi anche: Visibilia: accordo raggiunto con l'Agenzia Entrate su srl in liquidazione

Leggi anche: Bonus trasporti settembre 2023, come fare richiesta e requisiti

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mps





in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


motori
Nuova Mercedes-AMG GT 63 PRO: prestazioni da brivido e comfort quotidiano

Nuova Mercedes-AMG GT 63 PRO: prestazioni da brivido e comfort quotidiano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.