A- A+
Economia



 

 

widiba

Mps, l'istituto piu' antico del mondo, sbarca nell'era della modernita' con la nascita della banca online del gruppo senese. Widiba e' il nome del nuovo nato, concepito come parte integrante del piano industriale in corso. La banca online, ha spiegato l'ad Fabrizio Viola, "ha come obiettivo non di ridurre i costi ma di entrare in un nuovo mercato dove ci sono logiche diverse rispetto alla banca tradizionale".

Per Viola non si tratta di un lancio "tardivo", tutt'altro, le innovazioni del mondo dell'informatica "lasciano tanto spazio alle banche che voglio affrontare queste tematiche in modo un po' diverso". Widiba parte con una dotazione di un centinaio di dipendenti, in parte provenienti dalla stessa Mps. Personale, ha assicurato Viola, "interessato a giocare questa nuova sfida".

video intervista profumo mp

La nuova iniziativa, nelle intenzioni del management, rappresenta "uno dei pilastri per il rilancio e il riposizionamento del business del gruppo". In particolare, si cerchera' "di intercettare le nuove esigenze e i nuovi comportamenti dei clienti nell'utilizzo dei servizi bancari basati su logiche digitali e di costruire una moderna simmetria nel rapporto banca-cliente". La nuova banca, ha precisato il presidente di Mps, Alessandro Profumo, "sara' operativa sul mercato nel 2014" e "rappresenta la migliore risposta a tutti quegli analisti che ci fanno domande su aumenti di capitale o piani industriali. Widiba e' la risposta che siamo una banca al passo con i tempi". Il responsabile di Widiba e' Andrea Cardamone, manager di lungo corso con esperienze in Siemens, Dhl e Ferrovie dello Stato.

Il canale web che sarà operativo dal 2014 è uno dei punti fermi del piano industriale varato lo scorso anno dal duo Viola-Profumo e che dovrà rilanciare la banca al termine di una lunga ristrutturazione. Riassetto che, dopo aver previsto la sottoscrizione i Monti Bond per rafforzare il capitale, porterà a una riduzione dell'organico di circa 4.900 unità entro il 2015. Di queste, 900 cessazioni sarebbero legate alla vendita della controllata Biverbanca, 270 circa deriveranno invece da pensionamenti e 1.660 da esodi. Mentre 1.110 da esternalizzazioni del back office destinate ad aumentare una volta reso pubblico il nuovo piano industriale sottoposto al vaglio dal commissario Ue alla Concorrenza Joaquin Almunia.

profumo (3)

 

Il 24 settembre Mps riunirà infatti il consiglio di amministrazione per approvare il nuovo piano industriale che recepirà le indicazioni Bruxelles necessarie per ottenere dall'Ue l'approvazione dell'aiuto concesso dal Tesoro che ha sottoscritto oltre 4 miliardi di titoli (Monti Bond) per ricapitalizzare l'istituto.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mps
i più visti
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.