A- A+
Economia
L'ombrellone mi costa un mutuo. Italiani, la vacanza è in prestito

Toglietemi tutto ma non le vacanze. Sì, perché i mutui non si fanno solo per la casa. C'è chi va in vacanza grazie a un prestito. Una scelta sempre più gettonata, come ha evidenziato l’Osservatorio sul credito al consumo di Facile.it e Prestiti.it. Negli ultimi due anni gli importi richiesti per questo tipo di finanziamento sono cresciuti del 22%, passando dai 4.100 euro medi del 2012 ai 5.300 euro delle richieste presentate dal dicembre 2013 a oggi.

Chi sceglie di ricorrere ad un finanziamento per non rinunciare alle vacanze pianifica una restituzione lunga, nel tentativo di ammortizzare la spesa. Per estinguere il debito occorreranno mediamente tre anni e mezzo: in media 118 euro al mese.

Chi richiede un prestito per pagare viaggi e vacanze è molto più giovane di chi ricorre di solito al credito al consumo. A fronte di un’età media di 41 anni fra chi sottoscrive prestiti personali, chi opta per il mutuo-vacanza si ferma a 38 anni.

Sommando questo dato a quello dello stipendio medio dichiarato in fase di presentazione della domanda (1.500 euro) è facile ipotizzare che buona parte delle vacanze finanziate grazie ad un prestito siano lune di miele. Ma, visto l’importo comunque non elevatissimo della richiesta media, tanti sono anche i viaggi a corto raggio.

Le vacanze rappresentano ancora una piccola frazione del credito al consumo. Ma se nel 2012 queste richieste corrispondevano allo 0,7% del totale, negli ultimi sei mesi sono state pari allo 0,87%. Un incremento che, sia pure su basi piccole, evidenzia un trend di crescita notevole (24%).

 

Tags:
mutuivacanzeferie

i più visti

casa, immobiliare
motori
Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw

Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.