A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Dialogo B20-G20. Messina: “Finanza e infrastrutture giocano un ruolo cruciale”

Dialogo B20-G20 su finanza e infrastrutture per una crescita sostenibile e inclusiva nel post-Covid-19

Si è tenuto oggi il dialogo B20-G20 organizzato dalla Task Force Finanza & Infrastrutture del B20 sul tema della promozione di una crescita economica sostenibile e inclusiva.

Ad aprire i lavori la Presidente del B20, Emma Marcegaglia, seguita dagli interventi di Carlo Messina, Chair della Task Force Finanza & Infrastrutture del B20 e amministratore delegato di Intesa Sanpaolo e del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco. L’incontro è stato un'occasione per la comunità imprenditoriale del B20 di trasmettere al G20 le proprie raccomandazioni sulle azioni necessarie per garantire una risposta efficace alla crisi Covid-19 e stabilire un quadro in grado di accelerare una crescita sostenibile e inclusiva.

“Finanza e infrastrutture sostenibili sono fattori strategici per rilanciare la ripresa dopo la pandemia”, ha dichiarato da Emma Marcegaglia, Presidente del B20. “È fondamentale che il G20 sostenga, accelerandola, l'inclusione finanziaria, che incoraggi l’impact investing favorisca la transizione verso un’economia sostenibile anche attraverso l’adozione di standard di reporting di sostenibilità armonizzati a livello globale. Gli investimenti e le infrastrutture sostenibili sono più che mai importanti, ma per sfruttare appieno il loro potenziale, è necessario garantire alle PMI più ampio accesso al capitale e sostenere lo sviluppo delle nuove catene del valore globali, accelerando al contempo l’innovazione tecnologica nel sistema finanziario”.

“L’incontro di oggi vuole mettere al centro il ruolo cruciale che finanza e infrastrutture giocano nell’accelerare la crescita verso un percorso che sia sostenibile, inclusivo e di impatto”, ha spiegato Carlo Messina, CEO di Intesa Sanpaolo e Chair of the B-20 Task Force Finance&Infrastructure. “La vera sfida per tutti noi è fare sì che la ripresa possa seguire queste tre fondamentali direttrici almeno per i prossimi dieci anni e ritengo che il compito altrettanto importante di questa Task-force sia incidere sul tema delle disuguaglianze ulteriormente accresciute dalla pandemia. In particolare, dobbiamo individuare soluzioni di investimento e finanziamento che, attraverso l’utilizzo sinergico di fondi pubblici e risparmi privati, possano generare un impatto reale con una capacità di esecuzione adeguata. In termini di azioni concrete intendiamo, infine, sostenere tre proposte da rendere realizzabili: fondi per la rigenerazione urbana e le infrastrutture, con focus sulle infrastrutture sociali; programmi internazionali di finanza d’impatto, che in Italia durante la pandemia hanno già dimostrato l’efficacia della collaborazione tra pubblico e privato; fondi d’impatto per le filiere internazionali, per lo sviluppo di ecosistemi di innovazione al servizio di distretti, grandi imprese e PMI”.

Al centro dell’incontro, l’intervento del Ministro dell’Economia Daniele Franco, per il quale “un investimento in infrastrutture, ben congegnato e che incorpori criteri di sostenibilità, contribuirà a sbloccare il nostro potenziale di crescita e rendere la crescita stessa più solida e duratura. Inoltre gli investimenti in infrastrutture sostenibili rappresentano una leva importante per la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici”.

Quattro i macro-temi emersi in occasione dell’incontro. Innanzitutto promuovere la finanza sostenibile e l'inclusione finanziaria sostenendo lo sviluppo degli ESG e della finanza d’impatto, accelerando l'adozione di standard globali di rendicontazione e misurazione della sostenibilità e promuovendo l'accesso da parte di privati e microimprese a prodotti e servizi finanziari a prezzi accessibili. In secondo luogo migliorare il finanziamento delle infrastrutture, incentivando gli investimenti in progetti infrastrutturali sostenibili, implementando le infrastrutture come asset class, sostenendo la pianificazione e gli investimenti transfrontalieri e promuovendo progetti di rigenerazione urbana e suburbana.

Altro punto trattato è stata l’importanza di sostenere la crescita economica sostenibile promuovendo l'accesso delle PMI ai capitali, promuovendo ecosistemi di innovazione aperta, accelerando i processi di digitalizzazione e innovazione nel settore finanziario e aumentando l'efficienza delle nuove catene del valore globali e regionali. Infine è stata evidenziata l’importanza di promuovere un contesto politico globale in grado di sostenere la ripresa economica post crisi, rivedendo il quadro normativo del settore finanziario e assicurativo e le normative sui crediti deteriorati, oltre ad affrontare i rischi sistemici e pandemici attraverso soluzioni innovative nell’ottica della cooperazione tra pubblico e privato.

Tra gli interventi, anche quello di Mulyani Indrawati, Ministro dell'Economia e delle Finanze della Repubblica d’Indonesia. Sono intervenuti inoltre Timothy Adams, Presidente e Amministratore Delegato Institute of International Finance, Sujoy Bose, Amministratore Delegato National Investment and Infrastructure Fund, John W.H. Denton, Segretario Generale della International Chamber of Commerce, Robert S. Kapito, Presidente BlackRock, Lubna Olayan, Presidente del comitato esecutivo Olayan Financing Company, Zhang Xiaolun, Presidente China National Machinery Industry Corporation, Sir Ronald Cohen, Presidente Global Steering Group for Impact Investment, Gabriele Galateri di Genola, Presidente Generali e membro Advisory Board B20, Alan Johnson, Presidente International Federation of Accountants, Pietro Salini, Amministratore Delegato Webuild e membro Advisory Board B20 e Shemara Wikramanayake, Amministratore Delegato Macquarie Group e membro Advocacy Caucus B20.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    b20g20emma marcegagliacarlo messinadaniele francointesa sanpaolotask force finanza infrastrutturesostenibilità
    i più visti
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”


    casa, immobiliare
    motori
    Nasce a Torino Stellantis Italy House, la casa della sostenibilità

    Nasce a Torino Stellantis Italy House, la casa della sostenibilità

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.