A- A+
Notizie dalle Aziende
UniCredit: 47mila euro in borse di studio per “La Venaria Reale”

UniCredit Foundation dispone 47mila euro per finanziare borse di studio per giovani neolaureati in Conservazione e Restauro.

Nell'ambito del più ampio progetto Art4Future di UniCredit, volto a valorizzare e sostenere giovani artisti emergenti attraverso iniziative specifiche, la Banca ha attivato la collaborazione con la Fondazione Centro per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali "La Venaria Reale" con l'obiettivo di realizzare progetti di formazione e tirocini formativi legati alle attività di studio, sperimentazione applicata e conservazione sviluppate all'interno degli otto laboratori di restauro del Centro. Attraverso la fondazione d'impresa del Gruppo, UniCredit Foundation, sono stati destinati 47mila euro per finanziare borse di studio che consentiranno a giovani neolaureati del Corso di Laurea magistrale a ciclo unico in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università di Torino di partecipare a tirocini formativi post-laurea per affinare le competenze e specializzare gli studi attraverso l'accrescimento delle metodologie e delle conoscenze nel campo della conservazione e del restauro dei beni culturali.

Maria Pia Di Bello, Responsabile Art Management UniCredit, afferma: "Siamo entusiasti di poter offrire ai giovani ricercatori della Scuola di Alta Formazione di Venaria, attraverso queste borse di studio, un’opportunità di approfondimento nel restauro e nella conservazione di beni culturali così come una concreta attenzione al territorio in cui operiamo. Il nostro sostegno conferma l'impegno del Gruppo nel supportare i giovani di talento offrendo loro maggiori occasioni di realizzazione e di inserimento nel mondo nel lavoro anche in un periodo così complesso come quello che stiamo vivendo".

Il ruolo della SAF del Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale" ha come mission principale lo sviluppo di percorsi formativi e di aggiornamento, anche con attenzione all'avviamento professionale dei neolaureati. Costanti e continui sono pertanto i progetti dedicati a garantire ai giovani restauratori un ingresso nel mondo del lavoro, attraverso il tutoraggio e l'attività di studio, ricerca e conservazione su opere d'arte provenienti da istituti culturali e musei di tutta Italia, costruendo casi di studio dall'impatto scientifico di valore. Nell'ambito dell'accordo tra il Centro, UniCredit e UniCredit Foundation è prevista la definizione di programmi di internship per i prossimi tre anni che consentiranno ai numerosi borsisti che si alterneranno, di valorizzare la ricerca e le diverse competenze lavorando insieme ai professionisti del Centro. I giovani restauratori potranno maturare capacità non solo pratiche ma di alto profilo scientifico e critico, impareranno a collaborare con enti e interlocutori di diverse discipline. I progetti riguarderanno molteplici ambiti culturali, dall'archeologia all'arte contemporanea, con opere e progetti relativi alle differenti specificità dei materiali che i laboratori di restauro e i laboratori scientifici del Centro potranno supportare con le loro competenze.

"Siamo grati a UniCredit e UniCredit Foundation per aver colto il valore della nostra attività in favore della crescita professionale di giovani che si stanno affacciando al mondo del lavoro, nel momento forse peggiore degli ultimi anni per il settore culturale. È una sfida a cui noi tenacemente crediamo molto e a cui continuiamo a tendere, credendo che il ruolo di un istituto come il Centro non possa essere altro che un servizio per la comunità e un luogo di incontro dove le professioni e gli istituti culturali possano sviluppare nuove opportunità per progredire insieme", dichiara Michela Cardinali, Direttore della Scuola di Alta Formazione e Studio del Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale".

Commenti
    Tags:
    unicredit foundationunicredit borse di studiounicredit veneria realeunicredit università torinodi bello unicreditcardinali venaria realeunicredit beni culturaliunicredit conservazione e restaurounicredit art4future
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Il vaccino preferito dagli italiani? Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    Covid vissuto con ironia

    Il vaccino preferito dagli italiani?
    Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati

    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.