A- A+
Economia
Omicron, Colle, energia: rendimenti Btp su. Ma lo spread sale in tutta Europa
Daniele Franco

Spread, valori ai massimi in Italia: ipotesi Draghi al Quirinale e variante Omicron pesano sulla ripresa

L’ultimo campanello di allarme è suonato oggi: l’asta dei titoli di stato italiani, rispettivamente a tre e sette anni, ha registrato un notevole balzo nei rendimenti. Il Tesoro, infatti, ha messo in vendita un totale di sette miliardi di euro di titoli di debito, equamente divisi. Quelli a tre anni, con scadenza dicembre 2024, hanno registrato un incremento di ben 24 punti base (cioè lo 0,24%) con il rendimento che torna positivo e si attesta allo 0,14%.

Domanda scarsina, tra l’altro, visto che la richiesta è stata di 4,84 miliardi con un rapporto di copertura di 1,38. Nell’altra asta, scadenza febbraio 2029, il rialzo è stato addirittura di 29 punti base, con un rendimento in crescita allo 0,89% ma con una domanda più vigorosa (1,51 di copertura). La domanda, dunque, è piuttosto semplice: perché? Perché, nel momento in cui in Italia dovrebbero partire i progetti legati al Pnrr (attenzione che il tempo sta scadendo e la diatriba stucchevole sull’inquilino del Quirinale e di Palazzo Chigi rischia di essere un’enorme auto-martellata sulle ginocchia) salgono i tassi? Ed è un fenomeno solo italiano?

Le ragioni sono molteplici. Per quanto riguarda l’Italia, va segnalato che è già da un po’ di tempo che si registra una tendenza rialzista nel rendimento dei titoli di stato, con un incremento dello spread di quasi il 60% rispetto al momento in cui si è insediato il governo guidato da Mario Draghi. A febbraio del 2021, infatti, si è arrivati fino a 89 punti base, mentre oggi si “flirta” con la quota di 140. Negli ultimi sei mesi l’incremento è stato del 23,71%. Attenzione, quindi: non siamo ancora ai livelli da allarme rosso di marzo 2020 quando il differenziale tra i titoli di stato italiani e quelli tedeschi tornò in maniera preoccupante vicino ai 300 punti base. Però la tendenza va notata.

(Segue...)

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    draghiitaliaomicronripresaspreadue
    i più visti
    in evidenza
    BEI, in Italia 122 operazioni per 13,5 miliardi

    Scatti d'Affari

    BEI, in Italia 122 operazioni per 13,5 miliardi


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Dacia Jogger, la station wagon con un look da crossover

    Nuovo Dacia Jogger, la station wagon con un look da crossover

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.