A- A+
Economia
Persàn, nato a Siviglia il leader europeo per detersivi e ammorbidenti

Sono milioni gli europei che ogni giorno fanno il bucato con detersivi prodotti a Siviglia da Persàn.

L’azienda leader nel suo settore nel continente, fondata nel 1994 dal nonno, è guidata da marzo dall'andalusa Concha Yoldi, imprenditrice di 66 anni nata a Siviglia.

Yoldi, laureata in scienze economiche ed aziendali, è entrata in carica dopo la morte del marito. In quel momento l'azienda, produttrice di detersivi e ammorbidenti, aveva un fatturato record di 423 milioni di euro nel 2020.

Concha Yoldi  è andata alla guida dopo una grande esperienza all’interno dove ha ricoperto diversi ruoli  quali quello di Responsabile Acquisti, poi Direttore Acquisti, quindi membro del Comitato Direttivo e Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione.

“È stato un chiaro impegno per la continuità. Continuità in tutto, non solo nella presidenza della società, ma anche nel capitale, che continua ad essere al 100% nelle mani della famiglia. E continuità anche nello stesso organo responsabile della strategia aziendale, con il nostro CEO, Antonio Somé, insieme ai vicepresidenti Francisco Javier e Juan Moya Yoldi”, spiega Concha Yoldi.

Università e azienda un binomio che è sempre stato il successo di Persàn. “Mio nonno paterno-conferma Yoldi- è stato il primo professore di Chimica Inorganica all'Università di Siviglia e mio nonno materno è stato colui che ha fondato Persán. Sono il risultato di entrambe le formazioni. Quando sono diventata presidente del consiglio sociale ho puntato proprio su quell'alleanza. All'Università di Siviglia ci sono più di 600 gruppi di ricerca. E d'altra parte, come sappiamo, la dimensione delle aziende in Andalusia, ma anche in Spagna, è micro e ciò non permette avere in casa dipartimenti di ricerca e sviluppo. Che bello sarebbe se l'università diventasse quel dipartimento di cui hanno bisogno tutte queste piccole aziende, dove ci sono anche tanti ricercatori che lavorano ininterrottamente”.

La fabbrica Persàn, all’uscita di Siviglia verso Malaga, è considerata la più grande fabbrica di detersivi d'Europa e una delle più grandi al mondo, con 1.100 dipendenti.

Ma non tutto è stato facile. Yoldy ricorda infatti “la firma del prestito fatto al Banco Atlantico, senza il quale eravamo praticamente in bancarotta quando abbiamo rifondato l'azienda. Oggi siamo una delle principali aziende chimiche in Spagna e un punto di riferimento tra i produttori di detersivi in ​​tutta Europa”.

Nel futuro è previsto continuare a promuovere il piano di investimenti, che nel 2020 ha raggiunto i 25 milioni di euro, e che ha tra gli obiettivi acquistare terreni in Polonia per nuovi stabilimenti con maggiore capacità e con maggiore sviluppo tecnologico”.

“Abbiamo fatto un piano strategico per il 2019-2023-conferma Yoldi- e siamo già nella seconda parte di questo piano. Ci sono diversi traguardi importanti che sono già stati raggiunti, come l'acquisto da Unilever. Lì vogliamo creare un centro di eccellenza europeo nella tecnologia delle lavastoviglie a macchina. Unilever era già leader nel mercato, quindi hanno contribuito con la loro esperienza e le persone che sono specializzate in questo".

Al momento, Persán è presente in Spagna, Polonia e Francia. Tuttavia, l'elenco dei paesi con cui l'azienda lavora è molto più ampio: Italia, Portogallo, Francia, Germania, Austria, Belgio, Paesi Bassi, Svizzera, Regno Unito, Irlanda, Norvegia, Svezia, Finlandia, Danimarca, Colombia. Circa 40 paesi.

"Stiamo producendo per i marchi leader nei principali paesi europei: in Spagna, Regno Unito, Francia e Portogallo, i nostri clienti rappresentano il 75% dei loro mercati", conferma Concha Yoldi.

Infine la presidente di Persán è anche presidente dell'omonima fondazione, che lavora per inserire nel mondo del lavoro le fasce deboli, con particolare attenzione agli immigrati. “Fin dall'inizio sapevamo che ciò che dà davvero dignità alle persone è l'occupazione. Essere in grado di sostenersi. Abbiamo così pensato di dover fare qualcosa per contribuire alla creazione di posti di lavoro come nostro impegno sociale”.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    detersiviammorbidentisivigliaspagnaunilever
    i più visti
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


    casa, immobiliare
    motori
    Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)

    Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.