A- A+
Economia

 

industria25 02

Crisi senza fine per l'industria made in Italy. E a febbraio il rosso diventa ancora più profondo. Nel secondo mese dell'anno la produzione è calata dello 0,8% su gennaio, mentre su base annua, rispetto quindi a febbraio 2012, la discesa è stata del 3,8% (corretto per effetti calendario e superiore al 3,6% di gennaio): si tratta del diciottesimo ribasso consecutivo. Lo rileva l'Istat che sottolinea come il calo annuo risulti ancora più forte se si guarda all'indice grezzo (-7,6%).

Continua a soffrire la produzione di autoveicoli che registra una caduta del 16,6% su base annua con un ribasso tendenziale, riferito ai primi due mesi dell'anno, pari al 10,7%. Gli indici corretti per gli effetti di calendario (a febbraio di quest'anno c'è stata una giornata lavorativa in più) registrano una crescita tendenziale per il solo comparto dei beni di consumo (+1,0%); significative flessioni si rilevano invece per i beni strumentali (-9,4%) e l'energia (-8,9%), mentre segnano un calo più contenuto i beni intermedi (-2,6%).

Nel confronto tendenziale, i settori caratterizzati dalla crescita più accentuata sono quelli delle industrie alimentari, bevande, tabacco (+3,5%), della fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (+3,1%) e della fabbricazione di prodotti chimici (+2,5%).

Tags:
produzione industrialecrollo
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green

Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.