A- A+
Economia
Produzione industriale debole. Volano le auto


La produzione industriale a febbraio cresce dello 0,6% su gennaio, ma il dato resta negativo se confrontato con lo stesso mese del 2014: -0,2%. Lo rileva l'Istat, che a gennaio aveva registrato -0,7% sul mese e -2,2% sull'anno. Rispetto al 2014, aumentano energia (+3,5%) e beni strumentali (+2%). Vola, invece, la produzione del settore auto che a febbraio aumenta del 29% rispetto allo stesso mese del 2014: si tratta del quinto aumento a due cifre consecutivo.
 
La diffusione dei dati è slittata di oltre un'ora perché alcuni lavoratori dell'Istat hanno occupato la sala utilizzata dall'Istituto per le presentazioni: la protesta era finalizzata a rivendicare il salario accessorio e le progressioni economiche e di carriera.
 
Tornando ai numeri, a febbraio l'indice destagionalizzato della produzione industriale presenta variazioni congiunturali positive nei raggruppamenti dell'energia (+3,6%) e dei beni strumentali (+1,1%); diminuiscono i beni intermedi (-0,4%) mentre i beni di consumo segnano una variazione nulla. In termini tendenziali gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano, a febbraio, aumenti nei comparti dell'energia (+3,5%) e dei beni strumentali (+2,0%); diminuiscono invece i beni intermedi (-2,8%) e, in misura più lieve, i beni di consumo (-1,4%).
 
I maggiori contributi alla diminuzione tendenziale dell'indice generale (calcolato sui dati grezzi) vengono dalle componenti dei beni intermedi (-0,9 punti percentuali) e dei beni di consumo non durevoli (-0,3 punti percentuali). L'indice corretto per gli effetti di calendario segna, rispetto a febbraio 2014, i maggiori incrementi nei settori della fabbricazione di mezzi di trasporto (+16,3%), della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (+12,2%) e della produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+4,4%). I settori che registrano i cali maggiori sono: l'attività estrattiva (-13,4%), le industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-7,7%) e la metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (-4,9%).

Iscriviti alla newsletter
Tags:
produzione industriale
i più visti
in evidenza
Neve e gelo all'assalto dell'Italia Le previsioni sono da brivido

Meteo, offensiva siberiana

Neve e gelo all'assalto dell'Italia
Le previsioni sono da brivido


casa, immobiliare
motori
Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online

Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.