A- A+
Economia


Sono poco piu' di 25 milioni le nuove azioni ordinarie di Rcs sottoscritte dopo che l'asta per l'inoptato aveva visto andare a ruba opzioni per la sottoscrizione di oltre 48 milioni di titoli. E' quanto comunica il gruppo al termine dell'aumento di capitale. Le azioni sottoscritte oggi rappresentano il 7,78% dei titoli di nuova emissione.

Tramonta quindi, almeno se si guarda all'esito dell'asta dell'inoptato, l'ipotesi di un nuovo socio forte pronto a inserirsi subito dietro il 20% di Fiat e il 15% di Mediobanca. I 16.239.574 milioni di opzioni raccolti tra mercoledi' e giovedi' da investitori di cui non e' emersa l'identita' davano diritto a sottoscrivere 48.718.722 nuove azioni di Rcs. Quelle effettivamente sottoscritte entro il termine ultimo di oggi sono 25.193.460, pari al 7,78% dei nuovi titoli e a circa il 5% del nuovo capitale sociale.

L'aumento di capitale di Rcs si chiude con la sottoscrizione del 92,73% delle azioni ordinarie di nuova emissione e con un 'tutto esaurito' per le risparmio. Lo comunica la societa' in una nota. Grazie all'intervento del consorzio di garanzia, che si fara' carico di azioni per complessivi 18,1 milioni di euro, l'aumento di capitale risultera' sottoscritto per un controvalore totale di 409,9 milioni.

Tags:
rcs
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.