A- A+
Economia
CONTESTAZIONI/ Tensione tra manifestanti e forze dell'ordine davanti al comune di Parma dove e' atteso l'arrivo del presidente del Consiglio Matteo Renzi. Decine di prersone, tra aderenti alla Fiom Cgil e giovani dei centri sociali, lanciano slogan ed espongono cartelli contro il governo, 'Renzi presidente della Confindustria' e 'Renzi vattene amico di Marchionne'. Dopo qualche tafferuglio, in cui non si registrano feriti, e' tornata, al momento, la calma.

"Eliminiamo gli scontrini fiscali e sostituiamoli con la tracciabilità elettronica". Cosi' il premier Matteo Renzi, parlando alla presentazione dei Digital champions, ha annunciato che si intende, con la delega fiscale, far si' che "l'Agenzia delle entrate smetta di essere un avvoltoio e diventi consulente delle imprese e delle persone". "Non possiamo abituarci all'idea di raccontare l'Italia come un insieme di 'sfighe'. Non possiamo continuare a parlare solo delle cose che vanno male, che in Italia sono andati via i migliori, i 'cervelli', come se quelli che sono rimasti non valgono niente - aggiunge poi - . C'è bisogno di dire che il paese va cambiato ma non perché ce lo chiedono da fuori", ha aggiunto.

Il premier ha rilanciato un tweet di Riccardo Luna che oggi presenta il progetto 'Digitalchampions' collegato al suo sito. Luna ha dato il via alla autocandidatura di 8mila 'Digital champion' - uno per ogni Comune- che dovrebbero riferire al 'digital champion' nominato da palazzo Chigi, cioè lo stesso Riccardo Luna, sulle problematiche dei cittadini alle prese con la digitalizzazione della pubblica amministrazione. 

Poi approfitta per replicare alle critiche dei sindacati sulla sua tendenza a tweetare. "Quando hanno da criticare il governo dicono "pensa che governare è usare tweet". Ci sono molti argomenti per criticare il governo, ma il punto più sterile che ho sentito tre volte è questo. Il punto è che quella roba, Twitter, i social, non è il contrario della politica seria. Certo il premier smanettone è poco elegante...", dice Renzi e aggiunge: "dobbiamo portare fuori dai soliti noti concrete opportunità come questa Passa il messaggio che sei un malato di mente che vuole utilizzare quegli strumenti, l'idea che la politica seria sia altro", lamenta Renzi. E invece "l'agenda digitale non è solo un tema per addetti ai lavori". Ad esempio, "mettere on line le spese della pubblica amministrazione è la più grande operazione di spending review: a quel punto la spending non la fanno i tecnici, ma i cittadini".

E sulla partita delle nuove tecnologie, Renzi è convinto che "abbiamo i migliori in campo", a partire da Riccardo Luna, organizzatore dell'iniziativa. Dunque "niente alibi: se falliamo è colpa mia, ma se falliamo lo facciamo con la squadra più forte che l'Italia ha visto in campo in questo settore. Se falliamo siamo dei caproni". 'Se noi riusciamo a fare l'investimento sull'Ict, noi rovesciamo veramente l'economia di questo Paese" afferma il premier, per il quale però bisogna cominciare dal mood giusto: "dobbiamo essere meno concentrati sulle difficoltà e più sulle possibilità, solo così cambiamo il Paese". La convinzione di Renzi è che se si riesce "a fare questo investimento nell'Ict, ribaltiamo la situazione. Non vuol dire che il futuro è degli smanettoni, ma il punto centrale è che noi abbiamo una possibilità concreta con i migliori in campo".

Tags:
renziscontrini
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.