A- A+
Economia

 

ignazio visco

BankItalia vede rosa per la fine dell'anno. L'appello di Ignazio Visco è chiaro: "Non sprecare l'opportunità della ripresa". Di più: "L'Italia centrerà i target per il 2015-2017 solo con la stabilità". Ma dal consueto Bollettino mensile dell'ufficio studi di Via Nazionale qualche segnale positivo già emerge e a fine anno arriverà l'attesa "inversione di tendenza" sull'andamento del Pil italiano.

"La stabilità del quadro interno e la continuità" delle riforme sono necessari per raggiungere gli obiettivi di crescita del governo negli anni 2015-17, superiori al consenso e che si basano sul "pieno realizzarsi degli effetti delle riforme strutturali e un significativo miglioramento degli spread" prosegue la Banca d'Italia secondo cui - se l'attività economica restasse sul livello raggiunto nel secondo trimestre dell'anno - il Pil calerebbe a fine 2013 dell'1,9%. Gli indicatori congiunturali, tuttavia, segnalano che nei mesi estivi l'economia si sarebbe stabilizzato.

Parlando delle banche, ad esempio, viene rilevato come, pur in presenza di perduranti difficoltà, "cresce la raccolta al dettaglio", mentre la posizione patrimoniale è migliorata nel primo semestre". Bankitalia sottolinea comunque che la difficoltà di accesso al credito continua a essere uno dei fattori che frenano la ripresa.

La ripresa dell'Italia dovrebbe arrivare anche "in virtù del miglioramento del ciclo economico europeo", spiegano gli economisti di via Nazionale, che aggiungono che "il giudizio delle imprese sulle condizioni per investire è migliorato, tornando su valori prossimi a quelli precedenti la crisi dell'estate del 2011, sia nell'industria sia nei servizi". Inoltre, si legge ancora nel Bollettino, "il calo della produzione industriale è proseguito in luglio e, in misura minore, in agosto". Segnali che hanno spinto la ripresa degli acquisti di titoli di stato da parte di investitori esteri: nei primi 7 mesi del 2013 gli investitori non residenti hanno effettuato acquisti netti per un ammontare pari a 26,7 miliardi (a fronte di vendite nette per 51,4 nello stesso periodo dello scorso anno).

Tags:
ripresabankitaliavisco

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.