A- A+
Economia

Nel primo trimestre del 2013 il reddito disponibile delle famiglie è diminuito dello 0,4% rispetto allo stesso periodo di un anno fa (+0,8% sul trimestre precedente) mentre la spesa per consumi è scesa dell'1,4% in termini tendenziali e dello 0,1% rispetto al quarto trimestre 2012. Lo rende noto l'Istat.

In aumento, invece, la propensione al risparmio delle famiglie che si è attestata al 9,3% con un incremento di 0,9 punti percentuali rispetto sia al trimestre precedente, sia a quello corrispondente del 2012. Tenuto conto dell'inflazione, il potere di acquisto delle famiglie consumatrici nel primo trimestre del 2013 è aumentato dello 0,5% rispetto a quello precedente, dopo otto trimestri consecutivi di variazioni negative. Rispetto al primo trimestre del 2012 si registra invece una diminuzione del 2,4%. Il tasso di investimento è stato pari al 6,5%, in diminuzione di 0,3 punti percentuali rispetto sia al trimestre precedente, sia al primo trimestre del 2012.

Tags:
istatrisparmiopotere d'acquisto

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.