L'economia italiana nel 2013 non decolla e così non si ferma la corsa delle sofferenze a causa della rischiosità dei prestiti. 

Secondo quanto ha fatto sapere la Banca d'Italia a ottobre quelle lorde hanno raggiunto i 147,3 miliardi di euro, in crescita di 2,8 miliardi rispetto a settembre e di circa 27,5 miliardi rispetto a dodici mesi prima, per un incremento annuo del 23%.

Le sofferenze nette hanno invece toccato quota 77,4 miliardi, contro i 75,1 miliardi di settembre e i 60,5 miliardi di ottobre 2012, per una crescita del 28% su base annua.

Nel dettaglio, il rapporto tra impieghi e sofferenze risulta pari al 7,7% a ottobre, contro il 6,1% di un anno prima e il 2,1% di fine 2007, prima dell'inizio della crisi. Il valore raggiunge il 13,4% per i piccoli operatori economico (11,2% a ottobre 2012), il 12,3% per le imprese (9,2%) e il 6,3% per le famiglie consumatrici (5,4%). Il rapporto tra sofferenze nette e impieghi totali si e' collocato al 4,18%, contro il 4,03% a settembre 2013 e il 3,15% di ottobre 2012.

2013-12-17T14:26:06.117+01:002013-12-17T14:26:00+01:00truetrue1066116falsefalse3Economia/economia4131174210662013-12-17T14:26:06.177+01:0010662013-12-17T14:38:23.803+01:000/economia/sofferenze-banche17122013false2013-12-17T14:32:32.493+01:00311742it-IT102013-12-17T14:26:00"] }
A- A+
Economia
Banca d'italia
 

L'economia italiana nel 2013 non decolla e così non si ferma la corsa delle sofferenze a causa della rischiosità dei prestiti. 

Secondo quanto ha fatto sapere la Banca d'Italia a ottobre quelle lorde hanno raggiunto i 147,3 miliardi di euro, in crescita di 2,8 miliardi rispetto a settembre e di circa 27,5 miliardi rispetto a dodici mesi prima, per un incremento annuo del 23%.

Le sofferenze nette hanno invece toccato quota 77,4 miliardi, contro i 75,1 miliardi di settembre e i 60,5 miliardi di ottobre 2012, per una crescita del 28% su base annua.

Nel dettaglio, il rapporto tra impieghi e sofferenze risulta pari al 7,7% a ottobre, contro il 6,1% di un anno prima e il 2,1% di fine 2007, prima dell'inizio della crisi. Il valore raggiunge il 13,4% per i piccoli operatori economico (11,2% a ottobre 2012), il 12,3% per le imprese (9,2%) e il 6,3% per le famiglie consumatrici (5,4%). Il rapporto tra sofferenze nette e impieghi totali si e' collocato al 4,18%, contro il 4,03% a settembre 2013 e il 3,15% di ottobre 2012.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
banche
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.