A- A+
Economia
imu tasse

Imu congelata. Il neo-presidente del Consiglio Enrico Letta ha confermato che non si pagherà l'Imu a giugno. Un modo per prendere tempo in attesa di una riorganizzazione fiscale più ampia. La moratoria permetterebbe di sopire le pretese del Pdl. Il peso sulle casse statali potrebbe essere notevole (4 miliardi), ma comunque inferiore rispetto alla mazzata da 8 miliardi che comporterebbe la restituzione dell'Imu.

Raggiungere il giusto equilibrio tra conti pubblici e volontà di partito sarà una sfida. All'Economia c'è un tecnico come Fabrizio Saccomanni, che di certo non si abbandonerà ai bilancio allegro. Il Pdl spinge sull'abolizione e sulla restituzione dell'imposta. Silvio Berlusconi sostiene di "aver ricevuto l'impegno di Letta" sull'ablizione dell'Imu. più minaccioso Brunetta: "L'Imu è una priorità. Il nostro senso di responsabilità è stato amplissimo. Ma non è infinito".

Il rimborso però avrebbe un costo di 8 miliardi di euro. Soldi ai quali i Comuni non possono rinunciare. In quest'ottica non bisogna dimenticare che sono stati nominati ministri due sindaci di peso, come Graziano Delrio, presidente dell'Anci, e Flavio Zanonato, primo cittadino di Padova.

La strada del rimborso attraverso Btp non sembra percorribile. O, meglio, non pare essere la più conveniente. Se emettere 4 miliardi di titoli non è un problema, suddividerli in tranche da poche centinaia di euro potrebbe esserlo, anche perché il 50% dei pagamenti Imu nel 2012 è stato rappresentato da versamenti inferiori ai 150 euro. E i mini pacchetti di Bot, se venissero ceduti anticipatamente alle banche, finirebbero con l’essere scontati. Con gli istituti che si ritroverebbero in pancia più Btp e con le famiglie che vedrebbero rientrare solo una parte della spesa. Vale la pena spendere 4 miliardi se non andranno tutti ai contribuenti? Forse no. Ecco allora altre due ipotesi.

Pd e Scelta civica punteranno quindi a un aumento delle esenzioni. La soglia è oggi a 200 euro. Portando l'asticella a 600 euro, sarebbe esente il 40-45% dei proprietari, con benefici per l'85% dei contribuenti. Il costo di quest'operazione sarebbe intorno ai 2 miliardi: metà della moratoria e un quarto della restituzione.

La terza opzione è stata messa in campo dal sindaco di Roma Gianni Alemanno: esentare coloro che hanno un Isee inferiore ai 15 mila euro, cioè con un reddito pari a circa 30 mila euro l'anno e con due figli a carico. L'esenzione scatterebbe per il 50% dei contribuenti, con un costo per lo Stato di circa 3 miliardi.

Ogni mossa deve essere studiata con cura. Perché, oltre all'Imu, occorre guardare all'ingorgo fiscale che coinvolge l'aumento dell'Iva e la Tares. Senza dimenticare i fondi necessari per la Cassa integrazione in deroga, le missioni militari e i precari della Pa: un fardello da 7-8 miliardi che da oggi passa nelle mani del nuovo ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
imucasatasse
i più visti
in evidenza
E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

Corporate - Il giornale delle imprese

E-Distribuzione celebra Dante
Il Paradiso sulle cabine elettriche


casa, immobiliare
motori
Stefano Accorsi porta in pista la nuova Peugeot 908 9X8 Hypercar

Stefano Accorsi porta in pista la nuova Peugeot 908 9X8 Hypercar

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.