A- A+
Economia
Visibilia Editore in rosso, persi 4 mln nel 2023. Verso l'aumento di capitale
Daniela Santanchè

Visibilia Editore verso l'aumento di capitale di 4,5 milioni di euro

Visibilia Editore finisce in rosso. Il gruppo finito sotto i riflettori dei media ha chiuso il 2023 con una perdita di 3,96 milioni di euro su ricavi pari a 3,97 milioni. Una pessima performance, questa, considerando nel giro di un anno la perdita si è triplicata (era di 1,3 milioni di euro nel 2022).

La posizione finanziaria netta della società era di 747.672 euro, rispetto ad una Pfn negativa (cassa) 1,070 milioni di 12 mesi prima. Dunque, come riporta Milano Finanza, il patrimonio netto si è portato a valore negativo per 3,315 milioni da un valore positivo di 10,784 milioni.

LEGGI ANCHE: Caso Visibilia, la mail che inchioda Santanché. Manovre per tenere il potere

Così, l’amministratore giudiziario in carica dal 1° marzo, Maurizio Irrera, ha previsto un rafforzamento patrimoniale di almeno 4,5 milioni di euro in capo a Visibilia e alla controllata Visibilia Editrice Srl.

I compiti di Irrera non sono affatto semplici. E nemmeno pochi. L’amministratore deve infatti provvedere alla gestione e in particolare di dotare la società, che aveva avuto come presidente Daniela Santanché fino a gennaio 2022, di assetti organizzativi, amministrativi e contabili adeguati, costituendo un servizio di tesoreria interna, sostituire l'investor relator, revocare l'organo amministrativo della controllata Visibilia Editrice e convocare l'assemblea per la sua sostituzione. Non solo.

Inoltre, dovrà verificare che dall'aumento di capitale deliberato da Visibilia Editrice derivi l'apporto di risorse sufficienti a sostegno del piano di risanamento e comunque porre in essere ogni azione utile al buon esito della procedura di composizione negoziata della crisi già pendente.

LEGGI ANCHE: Presunta truffa all'Inps, per Santanchè udienza preliminare a ottobre

Come scrive Milano Finanza, la manovra di rafforzamento patrimoniale, di importo non inferiore a 4,5 milioni, scrive la società, “secondo modalità ancora da definire”, serve per permettere la “positiva definizione dalla procedura di composizione negoziata della crisi pendente e, più in generale, la tutela dei diritti dei creditori sociali tenuto anche conto, in quanto compatibili, degli interessi degli azionisti”. 

In tal senso, la società ha raccolto la disponibilità a partecipare all’operazione di Athena Pubblicità Srl (ex Visibilia Concessionaria), “interessata ad assumere la guida imprenditoriale della società ad esito del buon fine dell’operazione... nonché della conseguente conclusione del mandato dell’amministratore giudiziario, la quale ha assunto l’impegno a sottoscrivere azioni Visibilia di nuova emissione per un importo massimo pari a 4,5 milioni, di cui il 75% da liberarsi entro dieci giorni dalla delibera di aumento di capitale, indicativamente nei mesi di luglio/agosto, compatibilmente con le tempistiche di realizzazione dell’operazione) e il restante 25% da liberarsi indicativamente entro il 30 settembre 2024”.






in evidenza
Bianca Censori regina alla Fashion Week. Le foto

Lady Kanye West sfila a Parigi

Bianca Censori regina alla Fashion Week. Le foto


motori
24 ore di Le mans, Porsche dona 911.000 euro con "Racing for Charity"

24 ore di Le mans, Porsche dona 911.000 euro con "Racing for Charity"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.