A- A+
Spettacoli
Boldi e De Sica contro il cinepattone di De Laurentiis con... Boldi-De Sica
Massimo Boldi e Christian De Sica

Boldi e De Sica contro il cinepattone Super Vacanze di Natale di De Laurentiis con... Boldi-De Sica

Massimo Boldi e Christian De Sica tornano insieme. Non al cinema con un nuovo film, ma ... contro Aurelio De Laurentiis. Infatti è in arrivo un cinepanettone, un Super vacanze di Natale prodotto dalla Universal con lo zampino della Filmauro di AdL. Sarà un maximontaggio con il meglio delle pellicole della coppia Boldi-De Sica.

Il film in uscita non contiene scene inedite e non ha una nuova trama: è un singolare montaggio di tutti i film natalizi prodotti da De Laurentiis a partire da Vacanze di Natale del 1983, (con Christian De Sica, Jerry Calà, Claudio Amendola, Stefania Sandrelli, Karina Huff e Mario Brega). Un  lungometraggio, curato da Paolo Ruffini, che lancia una sfida inedita al cinema di Natale. Quanto pagherà questa scommessa al box office lo si vedrà nelle prossime settimane, intanto peràò c'è stata la reazione di Massimo Boldi e Christian De Sica che

Boldi in Natale da chef della Medusa e De Sica con Poveri ma ricchissimi della Warner, ma anche un misterioso Super vacanze di Natale prodotto dalla Universal con lo zampino della Filmauro di Aurelio De Laurentiis. Sarà un maximontaggio con il meglio delle pellicole della coppia Boldi-De Sica che dal 2005 hanno fatto la fortuna delle casse per il produttore napoletano, contro il quale ora gli avvocati dei due attori stanno per ingaggiare uno scontro epocale.

Il nuovo cinepanettone della Filmauro di Aurelio De Laurentiis uscirà il 14 dicembre in contemporanea con i film originali di Massimo Boldi (Natale da chef della Medusa) e De Sica (Poveri ma ricchissimi della Warner).

Nei giorni scorsi lo studio dell'avvocato Giussani ha presentato un ricorso d’urgenza per conto di Massimo Boldi e della sua società con lo scopo di bloccare il film di De Laurentiis per concorrenza sleale. ‘Abbiamo chiesto di vedere le scene del film’, ha dichiarato a Libero il produttore Fabio Boldi, fratello di Massimo, ‘Ma ci è stato negato. È una prepotenza, volevamo sapere quali scene vengono utilizzate e come sono state tagliate. E abbiamo chiesto anche di non uscire lo stesso giorno. Non è questione di soldi, su cui si può discutere. Ci è stato negato tutto. Eppure Massimo e Christian hanno fatto guadagnare miliardi a De Laurentiis: rimettere insieme i due era il sogno di tutti, ma lui lo ha fatto in maniera un po’ subdola’.

 

Tags:
boldide sicaboldi de sicamassimo boldichristian de sicade laurentiis boldide laurentiis de sicade laurentiis boldi de sica
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
Al Lingotto apre  “FIATCafé500”

Al Lingotto apre  “FIATCafé500”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.