A- A+
Spettacoli
Sex Pistols in tribunale: litigano per 5 milioni e il biopic di Danny Boyle
Johnny "Rotten" Lydon e Steve Jones insieme sul palco, durante la reunion del 2008. Ma i buoni rapporti sono durati poco... (Lapresse)

E' guerra giudiziaria tra Johnny "Rotten" Lydon e gli altri ex membri dei Sex Pistols: gli eroi del punk stanno litigando fuoriosamente per il biopic "Pistol", con la regia di Danny Boyle, che farebbe guadagnare a ciascuno di loro ben 5 milioni di sterline. Ma l'ex cantante non lo vuole: "E' una merda"

Danny Boyle, il regista di "Trainspotting" e del più recente "Yesterday", basato sulle canzoni dei Beatles, vuole realizzare un biopic sui Sex Pistols, gruppo punk diventato leggendario pur pubblicando un solo album: "Never mind the bollocks: here's the Sex Pistols", nel lontano 1977.

Canzoni come "God save the Queen" e "Anarchy in the UK" sono tuttora considerati degli inni generazionali e Danny Boyle vorrebbe raccontare la storia della band in una serie tv prodotta dalla Disney. Il progetto prevede che ogni ex membro della band riceva 5 milioni di sterline.

Il batterista Paul Cook e il chitarrista Steve Jones hanno già detto di sì, ma il cantante Johnny "Rotten" Lydon non ha nessuna intenzione di autorizzare l'uso delle loro canzoni. "E' la merda più irrispettosa che abbia mai dovuto sopportare", ha detto a proposito del progetto di Boyle. 

Il dissidio con gli ex compagni di band non è certo una novità. Chi conosce bene i Sex Pistols, sa che la loro breve vita artistica è legata anche ai difficilissimi rapporti personali, che oggi, per via dei molti soldi in ballo, approdano a una lite in tribunale.

Cook e Jones hanno infatto citato in giudizio Lydon, perché la sua ostinazione rischia di far naufragare un progetto decisamente interessante sul piano economico. Le riprese di "Pistol" sono iniziate lo scorso marzo, con un cast formato da Maisie Williams, Thomas Brodie-Sangster, Anson Boon e Iris Law, e non sono lontane dal completamento.

Tratta dal libro "Lonely boy", pubblicato da Jones nel 2016, la serie non piace a Lydon, perché lo ritrarrebbe "In una luce ostile e poco lusinghiera". L'attempato cantane afferma di non riconoscersi nel suo personaggio interpretato sul piccolo schermo.

Jones ribatte che il vero problema è un altro: Lydon non sopporterebbe il fatto di non essere lui al centro della narrazione, visto che la storia è tratta dal libro del collega. Nemmeno i soldi sono riusciti a mettere d'accordo gli ex portabandiera del punk e quindi ora tocca a un giudice prendere una decisione definitiva. 

 

Commenti
    Tags:
    sex pistolstribunale5 milionibiopicdanny boyle





    in evidenza
    Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar

    Guarda le foto

    Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar

    
    in vetrina
    Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici

    Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici


    motori
    Jeep Wrangler 2024 e 4xe, debutta la campagna globale “Famous for Freedom”

    Jeep Wrangler 2024 e 4xe, debutta la campagna globale “Famous for Freedom”

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.