A- A+
Home
Esposti online 100.000 foto e video di pazienti sottoposti a "ritocco"estetico

Non a tutti quelli che ricorrono al "ritocco" del chirurgo piace far sapere in giro il loro segreto, e per questo quando devono scegliere la struttura a cui affidarsi non guardano solo le credenziali del medico, ma anche il livello di riservatezza che garantisce la struttura. Quest'accortezza non è però bastata a migliaia di pazienti che si erano sottoposti a interventi di chirurgia estetica le cui fotografie non erano adeguatamente protette sul web e potenzialmente accessibili da chiunque.

E' accaduto ai clienti della NextMotion, una società francese in costante espansione che vanta 170 cliniche in tutto il mondo e una presenza in 35 paesi, che sul proprio sito mette in bella evidenza vari bollini relativi a certificazioni sulla sicurezza delle informazioni Iso 27001 e sulla conformità al Gdpr (General Data Protection Regulation), accompagnati dallo slogan "la sicurezza dei tuoi dati è la nostra priorità".

Eloquente documentazione che faceva proprio sembrare la NextMotion come la struttura giusta per gli amanti della privacy, almeno fino a quando nei giorni scorsi degli esperti di sicurezza del team di VPN Mentor non hanno fatto la clamorosa scoperta:

un enorme archivio online non dotato di adeguate misure di sicurezza costituito da 900mila file contenenti oltre 100.000 immagini e video di profili di pazienti, comprese le fotografie dei loro volti e le specifiche parti del loro corpo sottoposte ad operazione, come foto ravvicinate di seni, glutei, parti intime, scatti "prima e dopo" l'intervento, ed anche le fatture con i dettagli ed i costi sostenuti dai clienti. Un patrimonio di dati sensibili di tale impatto da poter risultare devastante per gli interessati se fosse finito nelle mani sbagliate o se fosse diventato di pieno pubblico dominio, come d'altra parte sarebbero stati disastrosi gli effetti per la stessa NextMotion, che si sarebbe potuta esporre a richieste danni da parte dei pazienti, alle pesanti sanzioni dei Gdpr, nonché ad effetti negativi sulla reputazione aziendale con il rischio di perdere molti clienti sfiduciati.

A seguito della scoperta degli informatici, sul sito di NextMotion è stato pubblicato un comunicato di scuse in cui la società dichiara di aver immediatamente preso provvedimenti correttivi, assicurando che il difetto di sicurezza è adesso stato eliminato, e rinnovando il proprio impegno a proteggere sempre meglio i dati personali dei propri clienti. Almeno per stavolta, sembrerebbe quindi che il peggio sia stato evitato.

Se è fuori discussione che la NextMotion dedichi impegno e risorse per tutelare i dati dei suoi pazienti, è pur vero che il rischio di questi "data breach" si sempre può minimizzare ma mai eliminare del tutto, per cui una lezione che può trarre chi ha intenzione di rivolgersi ad una clinica di chirurgia estetica è quello di verificare preventivamente che la struttura non abbia una buona polizza assicurativa solo per i danni fisici che potrebbe subire un paziente, ma anche per quelli morali e quelli conseguenti a violazioni della privacy.

Nicola Bernardi, Presidente di Federprivacy - @Nicola_Bernardi

Loading...
Commenti
    Tags:
    chirurgia esteticaseno chirurgiaprivacybellezzaviolazione privacy
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Mascherine "creative" Ecco quelle calabresi

    Coronavirus vissuto con ironia

    Mascherine "creative"
    Ecco quelle calabresi

    i più visti
    in vetrina
    NAOMI CAMPBELL NUDA IN METROPOLITANA. La Venere Nera senza veli. Le foto

    NAOMI CAMPBELL NUDA IN METROPOLITANA. La Venere Nera senza veli. Le foto


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Covid-19, Fase 2 - Mercedes-Benz Truck Italia: è importante recuperare fiducia

    Covid-19, Fase 2 - Mercedes-Benz Truck Italia: è importante recuperare fiducia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Coffee Break

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.