A- A+
Esteri
Kabul, portavoce talebani: "L'Italia ci riconosca. La Cina ci finanzierà"

"Spero che l'Italia riconosca il nostro governo islamico e che riapra presto l'ambasciata italiana a Kabul". A parlare è il portavoce dei talebani,  Zabihullah Mujahid. Intervistato da Repubblica, Mujahid ha spiegato che nel nuovo governo di unità nazionale "non ci saranno donne ministro" ma "potranno lavorare nei ministeri oppure come poliziotte o infermiere". Potranno, ha aggiunto, frequentare l'università. 

Afghanistan, il ruolo della Cina

Per Zabihullah Mujahid per il nuovo governo sarà cruciale evitare la crisi economica. In questo senso il Dragone rappresenta un partner imprescindibile, spiega il portavoce. "La Cina è il nostro partner principale e rappresenta per noi una fondamentale e straordinaria opportunità perché è disponibile a investire e ricostruire il nostro Paese. Teniamo moltissimo al progetto 'One belt, one road' che porterà a rivivere l'antica Via della seta. Inoltre possediamo ricche miniere di rame che grazie ai cinesi potranno tornare in vita ed essere modernizzate. Infine la Cina rappresenta il nostro lasciapassare verso tutti i mercati".

La Russia

Con la Russia di Putin i talebani continuano "a mantenere ottime relazioni con un partner importante e con un peso fondamentale. Le relazioni con Mosca sono principalmente politiche ed economiche. La Russia continua a mediare per noi e con noi per creare le condizioni per una pace internazionale", ha spiegato Mujahid.

Commenti
    Tags:
    afghanistantalebani





    in evidenza
    Affari in rete/ Chiara Ferragni-Fedez, social impazziti: i meme più divertenti sulla presunta rottura

    Guarda le foto

    Affari in rete/ Chiara Ferragni-Fedez, social impazziti: i meme più divertenti sulla presunta rottura

    
    in vetrina
    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


    motori
    Gilles Vidal e l'arte del design: spazio e stile in Renault

    Gilles Vidal e l'arte del design: spazio e stile in Renault

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.