A- A+
Esteri
Bertrand batte Le Pen e sogna l'Eliseo. Centrodestra italiano:modello gollista

Tre indizi fanno una prova. Madrid, Sassonia Anhalt, Francia: ecco i tre indizi. La destra moderata è tornata a battere la destra sovranista: ecco la prova. I risultati delle elezioni locali negli tre grandi paesi dell'Unione europea offrono importanti spunti di riflessione ai partiti italiani, in particolare a quelli del centrodestra. Se fino a poco tempo fa sembrava che per avere successo bisognasse per forza di cose ispirarsi a figure radicali come Marine Le Pen o Donald Trump, o a forze politiche come l'Alternative fur Deutschland o Vox, ora dalle urne post Covid sembra emergere un'altra tendenza.

Francia, dalle elezioni regionali emerge Xavier Bertrand

Improvvisamente sembra più allettante la figura di Xavier Bertrand, il trionfatore delle elezioni regionali francesi della scorsa domenica. Non solo ha vinto nettamente il primo turno del voto nella regione settentrionale degli Hauts-de-France, dove tradizionalmente Marine Le Pen è molto forte, ma ora vede di fronte a sé anche la possibilità di concorrere per l'Eliseo nel 2022. Quando ad aprile aveva annunciato la sua candidatura per le presidenziali, in pochi pensavano che avrebbe potuto insinuarsi tra Emmanuel Macron e Le Pen per provare a vincere. Ora, invece, tutto è cambiato. La destra gollista dei Republicains è improvvisamente risorta e si è affermata quasi ovunque alle regionali e ora tutti guardano a Bertrand come un candidato molto serio per l'Eliseo.

Xavier Bertrand dalle assicurazioni all'Eliseo?

Ma chi è Bertrand? Lui si definisce un rappresentante della "destra sociale e popolare", ed è un prodotto atipico della lunga tradizione repubblicana francese. Ex assicuratore, a 16 anni si avvicinò al partito allora guidato da Jacques Chirac ma non ha studiato nelle scuole dell'elite politica transalpina, vale a dire Sciences-Po o l'Ena. Si è fatto le ossa a livello locale, sfidando (e battendo) l'estrema destra di Marine Le Pen al nord.  Ora è pronto al salto a livello nazionale, tanto che secondo gli ultimi sondaggi in caso ci fosse lui a sfidare la Le Pen al ballottaggio delle presidenziali vincerebbe più nettamente di quanto farebbe Macron. La contesa si fa improvvisamente seria e diversificata, con il terzo incomodo che ha in un colpo solo impedito la conquista dell'elettorato moderato da parte di Le Pen e iniettato insicurezza in Macron, che sa in un ipotetico ballottaggio Bertrand può diventare un avversario particolarmente scomodo.

Anche in Spagna e Germania vince la destra moderata

Ci sono altri due esempi recenti di questa stessa tendenza moderata. A inizio maggio, alle elezioni regionali di Madrid, la governatrice uscente Isabel Diaz Ayuso ha stravinto. Il Partito Popolare si è aggiudicato 65 dei 136 seggi del parlamento regionali, quasi il doppio del risultato del 2019. Respinta l'ampiamente prevista ascesa della destra sovranista di Vox. Solo due settimane fa, invece, nelle elezioni regionali nel Land tedesco della Sassonia-Anhalt ha stravinto la Cdu di Angela Merkel, che alla vigilia era data per spacciata di fronte all'assalto della destra radicale di Afd.

Commenti
    Tags:
    elezioni regionali francialegaforza italiagiorgia melonibertrandgollista
    in evidenza
    Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

    Foto mozzafiato della soubrette

    Wanda Nara, perizoma e bikini
    Lady Icardi è la regina dell'estate

    i più visti
    in vetrina
    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


    casa, immobiliare
    motori
    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.