A- A+
Esteri
Cina, l'astro nascente Sun accusato di corruzione

Cina: ex astro nascente Sun formalmente accusato di corruzione

Sun Zhengcai, l'ex capo del partito della citta' sud-occidentale cinese di Chongqing considerato fino allo scorso anno un astro nascente della politica, e' stato formalmente accusato di corruzione dalla Procura Suprema del Popolo. Lo riferisce l'agenzia Xinhua. Sun dovra' affrontare il processo a Tianjin, citta' del nord-est della Cina, a circa cento chilometri dalla capitale, Pechino.

"E' accusato di avere sfruttato la sua posizione per favorire terzi e per avere accettato enormi somme di denaro e beni", scrive l'agenzia di stampa cinese, nelle diverse posizioni che ha occupato fin dagli inizi degli anni 2000, quando era stato prima capo del partito del distretto di Shunyi, a Pechino, e successivamente ministro dell'Agricoltura, dal 2006 al 2009, segretario del partito della provincia nord-orientale del Jilin, membro del Politburo del Pcc - l'organo di venticinque dirigenti nazionali da cui e' stato espulso lo scorso anno - e infine come capo del partito di Chongqing, carica che ha ricoperto dalla fine del 2012 - dopo la caduta in disgrazia del suo predecessore, Bo Xilai - fino al luglio 2017.

La caduta in disgrazia di Sun Zhengcai ha rappresentato il caso politico di maggiore rilievo, in Cina, lo scorso anno. Sun, oggi 54 anni, era il piu' giovane membro del Politburo, dato in ascesa per un posto nelle alte sfere. A luglio scorso, venne improvvisamente sostituito nella carica di segretario del partito di Chongqing da Chen Miner, alleato di ferro del presidente cinese, Xi Jinping, e successivamente indagato dalla Commissione Centrale per l'Ispezione Disciplinare per "gravi violazioni disciplinari", l'accusa formale dietro alla quale si cela il reato di corruzione. Sun viene identificato come esponente politico di rilevo della Lega Giovanile Comunista, associata al predecessore di Xi, Hu Jintao, e viene spesso dato vicino all'ex primo ministro, Wen Jiabao, premier negli anni in cui Hu era a capo del partito e dello Stato.

Tags:
cinacorruzione
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.