A- A+
Esteri
Cina, Li Qiang eletto premier: è un fedelissimo di Xi Jinping

Li Qiang nominato premier: è un fedelissimo di Xi Jinping

Fedelissimo del presidente cinese Xi Jinping, ma senza esperienza di governo a livello nazionale, Li Qiang, 63 anni, è l'ottavo premier della Repubblica Popolare Cinese. Le informazioni su di lui sono scarse, anche per gli standard dei politici cinesi, tradizionalmente noti per la loro opacità, ma quello che emerge è un saldo legame con Xi, consolidato negli anni.    

Nativo di Wenzhou, nella provincia orientale dello Zhejiang, Li Qiang ha scalato posizioni a livello locale e provinciale, mettendosi in mostra come funzionario dalla mentalità aperta e capace di ascoltare gli imprenditori di una delle zone economicamente più dinamiche della Cina. Con Xi, Li ha cominciato a collaborare fin dagli inizi degli anni Duemila, quando l'attuale presidente cinese (riconfermato ieri per un terzo, inedito, mandato al vertice dello Stato) era segretario del partito dello Zhejiang.    

Li divenne governatore - la seconda carica più importante a livello politico - nel 2013, dopo che Xi ascese al vertice del partito e dello Stato. Tre anni più tardi, invece, avrebbe assunto il ruolo di capo politico della provincia del Jiangsu, sempre sulla fascia orientale del Paese. E' del 2017, invece, la promozione a capo del partito di Shanghai, tradizionale trampolino di lancio verso le alte sfere del Pcc. Li arriva al vertice del Consiglio di Stato, il governo cinese, dopo le polemiche per il lungo lockdown a cui la metropoli fu sottoposta lo scorso anno per il contenimento del Covid-19: le proteste non hanno fermato la sua ascesa, né incrinato la fiducia che in lui ripone il leader.

Il grande punto interrogativo riguardante il suo futuro come premier riguarda essenzialmente i margini di manovra che potrà avere: Li Qiang, privo di un'esperienza come vice premier, prende le redini del Consiglio di Stato dopo un'operazione di ristrutturazione dell'organo, approvata ieri, ma soprattutto dopo il decennio di Li Keqiang, 67 anni, il cui ruolo come premier è stato fortemente ridotto dall'intervento di Xi, a capo di commissioni che hanno regolato praticamente ogni aspetto vitale dello Stato.    

Al contrario del suo predecessore, Li Qiang gode della fiducia del presidente, e a ottobre scorso è asceso ai vertici del Partito Comunista Cinese, entrando nella cerchia ristretta del Comitato Permanente del Politburo, composta dai sette massimi dirigenti, tra cui lo stesso segretario generale, Xi Jinping. Li è apparso subito dietro a Xi, in una posizione che lo indicava come numero due della nuova classe di leader politici eletta al termine del ventesimo Congresso del Pcc e dato, già allora, come possibile futuro primo ministro. Come premier, Li Qiang avrà come compito primario la supervisione dell'economia nazionale.

Il nuovo primo ministro è noto per un approccio che piace agli imprenditori, e che ha saputo mantenere negli anni: nel 2018, mentre era capo politico di Shanghai, Elon Musk ha annunciato la costruzione della fabbrica di Tesla nella metropoli cinese - mentre già stava prendendo piede la disputa commerciale con gli Stati Uniti - la prima fuori dal territorio statunitense. Soprattutto, però, Li Qiang è visto come un leale esecutore della volontà del leader, qualità che, probabilmente più di ogni altra, ha contribuito a fare di lui il nuovo numero due di Xi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cinali qiangpremier





in evidenza
Fenomeno De Rossi, profeta a Roma. Come Gattuso da mister al Milan

Analogie tra bandiere in panca

Fenomeno De Rossi, profeta a Roma. Come Gattuso da mister al Milan


in vetrina
Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo


motori
DS Automobiles, ordinabili in Italia le nuove Hybrid: DS 3 e DS 4

DS Automobiles, ordinabili in Italia le nuove Hybrid: DS 3 e DS 4

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.