A- A+
Esteri
Cina-Ue, niente rottura: ma Bruxelles sottolinea i nodi verso l'accordo

Cina-Ue, niente rottura: ma Bruxelles sottolinea i nodi verso l'accordo

L'Ue è preoccupata con la Cina "per il deterioramento della situazione dei diritti umani, compreso il trattamento delle minoranze nello Xinjiang e nel Tibet nonché delle restrizioni alle libertà fondamentali". Lo fa sapere Bruxelles al termine del vertice Ue-Cina in videoconferenza. L'Unione europea ha anche sottolineato le sue aspettative "che il dialogo sui diritti umani si svolgerà in Cina più avanti nel corso dell'anno, una volta allentate le restrizioni Covid-19". Le discussioni non possono fermarsi qui, aggiunge il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, perché "coinvolgere e cooperare con la Cina è un'opportunità e una necessità. Allo stesso tempo, dobbiamo riconoscere che non condividiamo gli stessi valori, i sistemi politici o l'approccio al multilateralismo. Ci impegneremo in modo chiaro e sicuro, difendendo con fermezza gli interessi dell'Ue e mantenendoci fermi sui nostri valori". Le relazioni Ue-Cina "si sono evolute negli ultimi anni. La nostra interdipendenza economica è elevata e dobbiamo lavorare insieme su sfide globali come l'azione per il clima, il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile o il trattamento per Covid-19", ha aggiunto il presidente. L'Unione ha inoltre ribadito "le sue gravi preoccupazioni per le misure adottate dalla Cina", per la legislazione sulla sicurezza nazionale imposta da Pechino a Hong Kong, e "considera tali misure non conformi alla Legge fondamentale di Hong Kong e agli impegni internazionali della Cina".

Il Premier cinese: "Impegnati con l'Ue a concludere l'Accordo Complessivo sugli Investimenti 2020"

"La pandemia di Covid e una serie di importanti sfide bilaterali e multilaterali mostrano chiaramente che il partenariato con la Cina è cruciale in termini di commercio, clima, tecnologia e difesa del multilateralismo. Ma affinché le nostre relazioni si sviluppino ulteriormente, devono basarsi sulle regole e reciprocità, al fine di raggiungere condizioni di parità reali". Anche la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, dice la sua al termine del vertice Ue-Cina. Sia lei che Michel hanno partecupato al summit virtuale. Dall'Estremo Oriente il premier cinese Li Keqiang, citato dall'emittente televisiva statale China Central Television, ha sottolineato che la Cina "tiene in grande considerazione" il rapporto con l'Unione Europea e ha notato i progressi nei negoziati per raggiungere un accordo complessivo sugli investimenti, affermando che "entrambe le parti sono impegnate a concludere l'Accordo Complessivo sugli Investimenti nel 2020".

Loading...
Commenti
    Tags:
    cina-uecinaueaccordo cina-ue
    Loading...
    in evidenza
    Messico 1970, la partita del secolo Quando l'Italia attaccò e vinse

    Il rigoletto

    Messico 1970, la partita del secolo
    Quando l'Italia attaccò e vinse

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

    Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Kia, a settembre svela la nuova gamma Stonic

    Kia, a settembre svela la nuova gamma Stonic


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.