A- A+
Esteri
Su Israele Obama non chiuda gli occhi come ha fatto sull'Iraq



Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)

Sono passati pochi giorni dalla preghiera comune nei giardini del Vaticano tra il presidente palestinese Abu Mazen e quello israeliano Shimon Peres con Papa Francesco. Ed ecco la notizia del ritrovamento dei cadaveri dei tre ragazzi israeliani che erano spariti mentre facevano l'autostop. Subito, come era prevedivile, Tel Aviv ha accusato l'Autorità Nazionale Palestinese e così quel piccolo spiraglio di pace che si era aperto con il governo di unità nazionale nei Territori viene subito chiuso. E' facile prevedere che la reazione del governo israeliano sarà dura e provocherà la contro-replica palestinese, in particolare di Hamas. Dopo aver praticamente ignorato la guerra civile in Iraq, vedremo se Barack Obama continuerà ad essere latitante in politica estera (Russia del cattivo Putin a parte). Solo gli Usa, forse, non certo l'Europa, possono fermare il pericolo di una escalation. Ma devono agire subito.

Tags:
israele
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.