A- A+
Esteri
Ecuador, scontri tra bande rivali in carcere: morti e feriti
(fonte Lapresse)

Ecuador, guerra tra bande rivali in tre carceri: morti e feriti 

Scontri tra bande rivali in tre carceri ecuadoregne per il controllo delle prigioni. Le rivolte sono scoppiate nel carcere di Turi a Cuenza, circa 470 chilometri a sud di Quito, dove sono morte 33 persone, nella prigione di Guayaquil in cui si sono verificati 34 decessi, mentre altri 8 nella galera di Cotopaxi, a circa 80 chilometri dalla capitale. Il bilancio dei morti è quindi salito a 75, mentre i feriti sono circa una decina. 

La guerra che si è scatenata tra almeno due bande, secondo le autorità, è una conseguenza del vuoto che si è generato dopo l'omicidio, nel dicembre scorso, di un detenuto che era stato scarcerato, José Luis Zambrano, alias "Rasquina". Presunto leader di una temuta organizzazione nota come "Los choneros", "Rasquina" è stato assassinato nella città costiera di Manta, il che avrebbe risvegliato l'ambizione di potere di altre bande criminali all'interno dei penitenziari. Nelle tre carceri è concentrato il "70%" della popolazione carceraria del Paese, che conta 60 penitenziari. 

Commenti
    Tags:
    ecuador scontri bande morti feritiecuador scontri carcere





    in evidenza
    Affari in rete

    Guarda il video

    Affari in rete

    
    in vetrina
    Belen paparazzata col nuovo fidanzato. Ecco chi è l'amore misterioso

    Belen paparazzata col nuovo fidanzato. Ecco chi è l'amore misterioso


    motori
    Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

    Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.