A- A+
Esteri

 

emma bonino


"Non c’è un rischio attentati nelle nostre ambasciate all’estero. Diciamo che le informazioni che abbiamo ci spingono alla cautela soprattutto nella nostra sede diplomatica nello Yemen che è chiusa al pubblico, salvo un servizio di risposta al telefono. Abbiamo adottato delle misure di cautela un po' ovunque e abbiamo informazioni diverse che abbiamo valutato coi servizi. In queste ore ci riuniremo nuovamente coi servizi, ma per ora siamo fermi a questa riduzione di attività delle ambasciate, in particolare in quella yemenita”. Il ministro degli Esteri Emma Bonino, intervistata da Affaritaliani.it, fa il punto sulla situazione delle nostre sedi diplomatiche all’estero. Poi  sull’eventualità che i terroristi prendano di mira le città italiane dice: "Non ci risulta".

Intanto l'amministrazione Obama teme un attacco in grande stile di al-Qaeda in coincidenza con la fine del Ramadan. A conferma dell'allerta, il Dipartimento di Stato ha deciso di prolungare fino al 10 agosto la chiusura di  19 missioni diplomatiche in Medio Oriente e Africa. Un'area di particolare preoccupazione è appunto lo Yemen: in quete ore infatti  le autorità statunitensi hanno ordinato a tutti gli americani presenti nel Paese di lasciarlo "immediatamente" perché si teme sia imminente un attentato terroristico. Fin da subito si è capito che lo Yemen è diventato il posto più pericoloso per gli americani dopo che sono emerse intercettazioni tra il capo di al Qaeda, l'egiziano Ayman al Zawahiri e il capo della branca locale, al Qaeda nella Penisola Arabica, Naser al-Wuhayshi. Anche Francia e Gran Bretagna hanno chiuso le loro ambasciate.

Queste le sedi dipolmatiche chiuse dagli Stati Uniti: Abu Dhabi, Amman, Il Cairo, Riad, Dhahran, Gedda, Doha, Dubai, Kuwait, Manama, Muscat, Sanaa, Tripoli, Antanarivo, Bujumbura, Gibuti, Khartoum, Kigali e Port Louis.  
 

Daniele Riosa twitter@DanieleRiosa

Tags:
yemenambasciataboninoterrorismo
in evidenza
Excel, scoppia la polemica social "E' più importante della storia"

Il dibattito sulla scuola

Excel, scoppia la polemica social
"E' più importante della storia"

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT

Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.