A- A+
Esteri
Francia, l'allarme: "Rischiamo la replica delle Olimpiadi di Berlino 1936"
Scontri in Francia Macron

Elezioni in Francia, scatta l'allarme per le Olimpiadi di Parigi. Le similitudini storiche con Berlino 1936

Il primo turno delle elezioni legislative francesi ha espresso un quadro chiaro, l'estrema destra guidata da Marine Le Pen rischia di ottenere la maggioranza assoluta dei seggi, forte del suo 34% alla prima tornata di ieri. Il verdetto si avrà tra una settimana ma è già partita la corsa da parte degli avversari a fare squadra per impedire che questo avvenga. A lanciare l'allarme, tra gli altri, ci pensa anche uno dei più stretti consiglieri di Emmanuel Macron, Jacques Attali. Per dieci anni consigliere di Mitterrand e poi mentore di Macron che coinvolse giovanissimo per partecipare al suo rapporto sulla "liberazione della crescita". Economista, intellettuale, direttore d’orchestra, popolare saggista, ora Attali lancia un appello al Presidente per fare patti di desistenza con la sinistra in vista del secondo turno. "Ho votato - dice Attali a La Repubblica - per il Nuovo Fronte Popolare senza indugio. Per me la priorità è evitare che l’estrema destra arrivi al governo in Francia".

Leggi anche: Elezioni in Francia, trionfa Le Pen e sparisce Macron. I risultati definitivi

Attali, che ora ha 80 anni, - prosegue La Repubblica - non nasconde il pessimismo in vista di un ipotetico duello ai vertici dello Stato tra Macron e Jordan Bardella. "Non sono sicuro - dice Attali riferendosi a Macron - che ascolti più i miei consigli. Ero contrario all'idea di uno scioglimento dell’Assemblée Nationale, per giunta a poche settimane dai Giochi Olimpici in cui tutto il mondo guarderà alla Francia. Ci proiettavamo verso una festa come i Giochi di Parigi del 1924, adesso rischiamo di avere quelli di Berlino del 1936. Ormai il danno è fatto, speriamo non sia irrimediabile. Non avrei mai immaginato il rischio di un governo di estrema destra nel 2024 con un’elezione anticipata in questo modo da Macron. Ancora oggi non mi rassegno: sarebbe uno choc per l’Europa. E il governo Bardella non sarebbe un governo Meloni. Il Rassemblement National trascinerebbe piuttosto la Francia verso l’Ungheria di Orbán".






in evidenza
"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto

L'artista accusato di revenge porn

"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
DOBA: la rivoluzione digitale per prenotare la tua nuova DACIA

DOBA: la rivoluzione digitale per prenotare la tua nuova DACIA

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.