A- A+
Esteri
Francia, Hacker nei server di EnMarche! L'ombra del Cremlino sulle elezioni

La campagna del candidato centrista Emmanuel Macron ha denunciato nelle notte, proprio mentre stava per scattare il silenzio elettorale della vigilia del ballottaggio per l'Eliseo, "un massiccio e coordinato attacco hacker" con l'obiettivo di "destabilizzare la democrazia, con le modalità viste durante l'ultima campagna presidenziale negli Usa".

L'ira dello staff di Macron, che i sondaggi danno vincente al secondo turno di domani con percentuali attorno al 62% dei voti, è stata scatenata dalla pubblicazione, ieri sera, di migliaia di email, documenti contabili e altri files rubati nelle scorse settimane da account di funzionari del movimento EnMarche! e volutamente mischiati ad informazioni false.

Secondo alcune fonti, tra cui la Bbc, sono stati pubblicati nove gigabytes di dati. L'utente che ha rilasciato i files, apparentemente non individuato, compare come Emleaks e anche se la campagna del candidato non elabora ipotesi sulla matrice dell'attacco informatico, il riferimento alle azioni di pirateria contro Hillary Clinton durante la campagna per le presidenziali americane sembra puntare il dito contro hacker al servizio della Russia.

Il mese scorso, il gruppo di ricerca sulla cybersicurezza ha sostenuto che gli hacker russi che si identificatno come Pawn Storm hanno preso di mira la campagna di Macron con tecniche pishing, per tentare di rubare dati personali. Wikileaks ha messo in rete un link al materiale diffuso ieri sera, ma ha preso le distanze dall'azione.

Intanto, mentre da mezzanotte è scattato in Francia il silenzio elettorale, l'ultimo sondaggio sulle presidenziali realizzato pochi prima dello stop, conferma la dinamica favorevole a Macron innescata dal duello televisivo con la rivale, Marine le Pen: il candidato centrista e' ora accreditato del 63% nelle intenzione di voto contro il 37% della leader del Front National.

La rilevazione e' stata condotta ieri venerdi', su un campione rappresentativo di 8.200 persone iscritte nelle liste elettorali, 5.331 dei quali certi di andare a votare (su un campione di questo tipo il margine di errore e' dell'1,3%). Il candidato di En Marche! quindi e' salito di 4 punti dopo il dibattito televisivo di mercoledi' scorso. Nel sondaggio realizzato tra il 30 aprile e il primo maggio Macron era infatti accreditato del 59% di voti, in lieve calo rispetto alla settimana precedente.

Tags:
francia ultimi sondaggi ballottaggio macron le penvoti macronvoti le penattacco hacker emmanuel macron
in evidenza
Malocclusione dentale e abitudini Cos’è, come trattarla e conseguenze

Trattamento ortodontico

Malocclusione dentale e abitudini
Cos’è, come trattarla e conseguenze


in vetrina
BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical

BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical


motori
Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.