A- A+
Esteri
G7. "Immigrati sfida globale", ma "la crescita è priorità urgente"

Quella dei migranti "e' una sfida globale che richiede risposte globali". E' quanto si legge nel documento finale del G7 di Ise Shima. Occorre, si legge ancora, "aumentare l'assistenza globale a rifugiati e l'ospitalita'". Il numero di migranti, richiedenti asilo e rifuguati e' al piu alto livello dalla Seconda Guerra Mondiale".

Occorre cooperare con "i nostri partner, specialmente quelli in Africa, in Medio Oriente e nei paesi confinanti di origine e transito". Il G7 "incoraggia l’ammissione temporanea" e gli schemi di ricollocamento "per alleviare la pressione dei paesi che ospitano il maggior numero di rifugiati".

"Parlare di emergenza migranti al momento è fuori luogo», ha detto il premier Matteo Renzi.

SULLA SIRIA - "Condanniamo nella maniera piu' decisa le violazioni del cessate il fuoco in Siria e, in particolare, nei dintorni di Aleppo, dal regime siriano con attacchi indiscriminati sui civili". "Ci aspettiamo che Russia e Iran sollecitino il regime siriano e le parti in campo a rispettare il cessate il fuoco e fermare gli attacchi contro i civili". Assieme a questo, i capi di Stato e di Governo chiedono uno sforzo per fermare "il deteriorarsi della situazione umanitaria nel Paese"

ACCELERARE LE RIFORME DELL'IRAQ - "Assicuriamo il nostro supporto per l'unita' e l'integrita' dell'Iraq e del popolo iracheno. Il governo iracheno dovra' accelerare sulla strada delle riforme politiche ed economiche e favorire un clima di riconciliazione nazionale". Non solo: "Chiediamo alla comunita' internazionale di continuare nel supporto al governo dell'Iraq, anche attraverso assistenza umanitaria e il supporto alla stabilizzazione delle aree liberate da Daesh. Sosteniamo inoltre lo sforzo dell'Iraq in campo fiscale e nel rafforzamento della propria economia attraverso le riforme, in coordinamento con il Fmi e le altre istituzioni finanziarie internazionali. E' fondamentale che tutti gli iracheni, comprese le popolazioni del Kurdistan Iracheno, possano beneficiare di questo sforzo". E' quanto si legge nel documento finale del G7 in corso a Ise Shima

I TEST MISSILISTICI IN IRAN - "Siamo molto preoccupati per la decisione dell'Iran di procedere con i test missilistici, contravvenendo alla risoluzione 2231 del Consiglio di Sicurezza Onu".

LA CRESCITA - La crescita economica globale è, per i leader del G7, la priorità più urgente. Per questo «è necessario usare ogni strumento fiscale, monetario e strutturale» per «sostenere la domanda globale» continuando gli sforzi per «mettere il debito su livelli sostenibili». «Intendiamo assicurare un livello appropriato di investimenti pubblici», prosegue la dichiarazione finale dei leader.La crescita economica globale è, per i leader del G7, la priorità più urgente. Per questo «è necessario usare ogni strumento fiscale, monetario e strutturale» per «sostenere la domanda globale» continuando gli sforzi per «mettere il debito su livelli sostenibili». «Intendiamo assicurare un livello appropriato di investimenti pubblici», prosegue la dichiarazione finale dei leader.

COREA DEL NORD E TEST NUCLEARI - "Condanniamo nel modo piu' deciso il test nucleare condotto dalla Corea del Nord nel mese di gennaio e il successive lancio di missili balistici. Atti come questo violano diverse risoluzioni del Consiglio delle Nazioni Unite e rappresentano un grave pericolo per la pace nazionale ed internazionale e la sicurezza. Chiediamo che la Corea del Nord si adegui immediatamente e completamente a tali risoluzioni". E' quanto si legge nel documento finale del G7 in corso a Ise Shima. "Chiediamo che la Corea del Nord non proceda a nessun altro test nucleare, lancio di missili balistici o altre iniziative destabilizzanti e provocatorie. Deploriamo, inoltre, la violazione dei diritti umani in Corea del Nord e chiediamo con forza di procedure in direzione delle preoccupazioni della comunita' internazionale, compreso il problema dei rapimenti".

Tags:
g7 immigratig7 crescita
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.