A- A+
Esteri
Gabon, il golpe altra mazzata per Macron. Il Sud globale si lega a Putin e Xi
Macron e il presidente destituito del Gabon

I dubbi sulla regolarità delle elezioni in Gabon e l'impatto per Francia ed Europa

A sostenerlo è persino l'Unione europea. L'Alto rappresentante dell'Ue per la Politica estera, Josep Borrell, ha dichiarato: "Naturalmente i colpi di Stato non sono la soluzione ma non c'è dubbio che le scorse elezioni in Gabon sono state piene di irregolarità. Ci sono i golpe militari e ci sono i golpe istituzionali, senza usare le armi: se trucco le elezioni per arrivare al potere, lo faccio in maniera irregolare".  Andando un po' in altra direzione rispetto agli Stati Uniti, che hanno invece esortato l'esercito del Gabon a preservare il Governo, esprimendo preoccupazione per la rimozione di Bongo.

Il Gabon è una nazione ricca di petrolio ed esporta tipicamente minerali e manganese, mentre importa principalmente macchinari, carne e attrezzature ferroviarie. Gli interessi di Parigi potrebbero ancora una volta essere colpiti. La società mineraria francese Eramet, che possiede una delle più grandi miniere di manganese del mondo in Gabon, ha sospeso le operazioni per problemi di sicurezza. 

Ma di fatto, la vicenda del Gabon segnala ancora una volta le difficoltà dell'Europa di mantenere rapporti favorevoli con un continente a dir poco cruciale per il suo futuro su molteplici punti di vista. Più l'Africa è instabile, meno sono certi i rifornimenti energetici e di risorse naturali, cruciali per la transizione energetica o per l'innovazione tecnologica legata ad alcune industrie chiave come quella automotive. E ancora: più l'Africa è instabile e più è probabile che arrivino nuove ondate di migranti in Europa. A partire dall'Italia.

Nel mentre, nuove potenze si proiettano nel continente senza troppe timidezze. Si tratta di Russia e Cina, in primis, ma annche dell'India. La scorsa settimana, durante il summit Brics di Johannesburg c'è stato un elemento importante, sfuggito ai più: l'India ha preannunciato che al summit del G20 che ospiterà a Nuova Delhi chiederà ufficialmente l'ingresso dell'Unione Africana nella piattaforma. Punto di interconnessione del Sud globale che ormai si abitua a muoversi privo dell'occidente.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
africacinafranciagabonmacronmalinigerrussia





in evidenza
Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso

Il nido d'amore con Boccia (Capogruppo Pd al Senato)

Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.