A- A+
Esteri
I tedeschi: Italia fuori dall'euro. I vostri salari sono troppo alti


Si avvicinano le elezioni europee e in Germania continua il boom del partito anti-euro Alternative für Deutschland, che nei sondaggi ormai sfiora il 10%. Un dato clamoroso, più del doppio rispetto alle Politiche dello scorso anno. L'ex-presidente della Confindustria tedesca (BDI), Hans-Olaf Henkel sarà con ogni probabilità il capolista alle elezioni europee di AfD, il partito euroscettico fondato che ha ottenuto il 4,7 percento alle elezioni federali di settembre. Henkel, da tempo su posizioni critiche nei confronti della moneta unica, sulla quale ha scritto anche due libri nel 2010 e nel 2013, è notoriamente vicino al movimento e ai suoi fondatori. A pochi mesi dalle elezioni europee di maggio, l'ultrasettantenne ex manager ha deciso di iscriversi all'AfD e ha ventilato una sua candidatura come capolista.

Intanto i messaggi veicolati da Bernd Lucke, leader di AfD, e dal suo staff sono in continuo mutamento per cercare di ottenere il massimo dei voti da quella parte di Germania che è critica verso gli aiuti europei ai paesi “cicala” e mal sopporta l’euro fino ad accarezzare l’inconfessabile desiderio di tornare al marco. Lo stesso AfD ha debuttato sulla scena politica proponendo “un’uscita ordinata della Germania dall’euro” oltre a una modifica dei trattati europei per consentire a tutti i paesi dell’eurozona di lasciare la moneta unica.

Un messaggio che Lucke corregge sensibilmente: “Non è la Germania che deve lasciare l’euro, ma i paesi del sud Europa (Italia compresa), così potranno svalutare le monete nazionali e tornare ad essere competitivi”, dichiara Lucke. “Nei paesi del sud gli stipendi sono troppo alti rispetto alla produttività del lavoro e le imprese fanno fatica ad esportare”.

Tags:
germaniaitaliaeuro
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.