A- A+
Esteri

La Cdu/Csu di Angela Merkel è disposta ad accettare l'introduzione del salario minimo generalizzato di 8,50 euro all'ora, come chiesto dal partito socialdemocratico, ma solo verso la fine della nuova legislatura, in ogni caso non prima del 2016. Lo scrive la 'Rheinische Post', che ha appreso la notizia da un esponente della Cdu/Csu, che partecipa alle trattative con la Spd sulla formazione del nuovo governo di Grosse Koalition. La scadenza del 2016 sarebbe necessaria per dare tempo alle aziende tedesche di adattarsi alla nuova regolamentazione salariale. Il partito di Angela Merkel pone inoltre come condizione che una commissione paritetica formata da datori di lavoro e rappresentanti dei lavoratori esamini in quali settori ed in quali regioni il salario minimo possa non venire applicato.

Tags:
germaniasalario
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.