A- A+
Esteri
Gerusalemme, altro fuoco alle polveri: la tensione perenne tra ebrei-musulmani

Una chiave di lettura dell’irruzione della polizia israeliana potrebbe rintracciarsi nella “visita” a sorpresa che il ministro israeliano della Sicurezza nazionale, Itamar Ben Gvir, ha fatto alla spianata delle Moschee lo scorso 3 gennaio, scortato da una folta schiera di poliziotti armati. Fra lo sconcerto e lo sdegno dei palestinesi e della comunità internazionale, in quell’occasione ha dichiarato “Manterremo la libertà di movimento per i musulmani ed i cristiani” aggiungendo che “gli ebrei scaleranno la montagna” e “coloro che ci minacciano saranno affrontati con il pugno di ferro”.

Noto provocatore, già protagonista di numerose visite alla Spianata come attivista e membro della Knesset, organizzatore di controverse marce nel quartiere musulmano della Città Vecchia, capo del partito di estrema destra Otzma Yehuditha- Potere Ebraico, Ben Gvir è anche l’ago della bilancia della contestatissima riforma della giustizia, “temporaneamente congelata” col suo benestare, almeno fino alla prossima seduta della Knesset che si terrà a maggio.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gerusalemmemoschea





in evidenza
Affari in rete

Politica

Affari in rete


in vetrina
Nutella, il gelato è stato già richiamato: c'è un problema con gli allergeni

Nutella, il gelato è stato già richiamato: c'è un problema con gli allergeni


motori
Alpine apre il primo atelier Alpine a Barcellona

Alpine apre il primo atelier Alpine a Barcellona

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.