A- A+
Esteri
Ucraina, Blinken: "La Cina pronta a fornire armi a Kiev"

Guerra Ucraina, Blinken: "La Cina fornirà armi alla Russia" 

La Cina ha in programma di fornire armi alla Russia per sostenere la sua offensiva in Ucraina: lo ha detto il segretario di Stato americano Antony Blinken, dopo avere incontrato ieri l'alto diplomatico cinese Wang Yi a Monaco. "Abbiamo parlato della guerra della Russia e delle preoccupazioni che abbiamo riguardo al fatto che la Cina ha in programma di fornire sostegno letale alla Russia", ha detto Blinken in un'intervista alla CBS. A una domanda più precisa su che cosa questo avrebbe implicato concretamente, il capo della diplomazia americana ha risposto: "principalmente, delle armi".

Guerra Ucraina, la consigliera di Zelensky: "Aspettiamo Meloni, grati per il vostro aiuto" 

La priorità per il governo di Kiev è che "non ci sia un secondo anniversario della guerra": lo ha detto, intervistata da Lucia Annunziata a Mezz'ora in più a pochi giorni dal primo anniversario dell'inizio dell'invasione russa, la consigliera del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Dasha Zarivna. "Il supporto dei Paesi occidentali è da considerare un investimento, perché la Russia non si fermerà e dopo l'Ucraina sarebbe la volta dei Paesi baltici o della Polonia", ha aggiunto. "Noi stiamo difendendo la nostra terra e la nostra terra, non è qualcosa che abbiamo cominciato. Quello di cui abbiamo bisogno è un aiuto efficace per punire l'aggressore".  Nel frattempo "aspettiamo la Meloni e saremo molto lieti di accoglierla. Siamo grati di quello che lei, il governo e tutto il popolo italiano stanno facendo per il supporto ed il sostegno all'Ucraina". 

Guerra Ucraina, Borrell ribadisce il suo sì all'ingresso in Ue di Kiev 

Nuovo giro di interventi alla conferenza di sicurezza di Monaco, dove si sono riuniti i principali capi di Stato europei e non solo per discutere della guerra in Ucraina: le modalità con cui proseguirà, ad un anno dallo scoppio dei combattimenti; ma, soprattutto, le prospettive di tregua, il cessate il fuoco che faccia tacere le armi e apra ad una trattativa di pace tra le parti in conflitto. A prendere parola oggi il capo della diplomazia europea, Josep Borrell, che ha chiesto di accelerare e aumentare gli aiuti militari all'Ucraina e ha ripetuto che è a favore dell'adesione di Kiev all'Unione europea.    

"Armiamo l'Ucraina perché la guerra è una grande sfida esistenziale per la nostra sicurezza. Zelensky e l'Ucraina non hanno abbastanza munizioni ma hanno abbastanza motivazione", ha osservato Borrell in un discorso prima di una tavola rotonda, alla conferenza sulla sicurezza a Monaco. "Dobbiamo fare di più e più velocemente, dobbiamo accelerare i nostri aiuti militari all'Europa. Tutti i leader europei qui hanno detto che la Russia non può vincere la guerra, che l'Ucraina deve vincere la guerra: dobbiamo trasformare le parole in fatti".

Guerra Ucraina, Tajani: “Senza difesa Ue più forte è impossibile avere una politica estera più forte”

Iscriviti alla newsletter
Tags:
armiborrellucraina





in evidenza
Ferragni-Fedez, storia al capolinea Il rapper sarebbe già fuori casa

Le ultime indiscrezioni

Ferragni-Fedez, storia al capolinea
Il rapper sarebbe già fuori casa


in vetrina
Prime lancia lo spin-off di Lol, "Angioni futuro della comicità". Intervista ai giudici

Prime lancia lo spin-off di Lol, "Angioni futuro della comicità". Intervista ai giudici


motori
La smart #3 Pro+ brilla nei test di sostenibilità di Green NCAP

La smart #3 Pro+ brilla nei test di sostenibilità di Green NCAP

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.