A- A+
Esteri

Leonarda, la ragazza kosovara espulsa, "se vorra' proseguire la scuola in Francia potra' farlo". Lo ha affermato il presidente francese Francois Hollande. "Se fara' una richiesta, e se vuole continuare i suoi studi, sara' la benvenuta - ha detto Hollande - ma solo lei".

La conclusione del rapporto dell'Ispettorato del ministero dell'Interno che l'espulsione di Leonarda e' "conforme" alle leggi in vigore "e' una catastrofe". E' il commento del padre della ragazza kosovara Resat Dibrani. Leonarda replica a Hollande "non abbandonero' la mia famiglia" "Era gia' dura fino a ora - ha detto - ma questa e' una vera catastrofe. Comunque non abbassiamo le braccia. I miei ragazzi erano integrati in Francia e continueremo a combattere perche' qui in Kosovo sono degli stranieri". Leonarda Dibrani e' stata arrestata dalla polizia in Francia alla fine di una gita scolastica lo scorso 9 ottobre e riportata in Kosovo insieme ai genitori, non in regola con il permesso di soggiorno. Il caso, che ha portato centinaia di ragazzi in piazza, ha anche messo in questione la politica del governo Ayrault sull'immigrazione.

Il rapporto dell'Ispettorato generale dell'amministrazione francese ha sottolineato che l'espulsione della ragazza kosovara di 15 anni "e' conforme alle normative in vigore". Nonostante questo il rapporto sottolinea anche che le forze dell'ordine non hanno dato prova di "discernimento necessario" delle circostanze. Il rapporto raccomanda infatti di "evitare le espulsioni in ambito scolastico". Il testo e' stato consegnato nella mani del ministro dell'Interno Manuel Valls di rientro a Parigi in anticipo dalla sua missione nelle Antille per via delle proteste in tutta la Francia. Valls dovrebbe esprimersi nell'arco della giornata sulle conclusioni dell'inchiesta.

IL MINISTRO: "HOLLANDE GENEROSO, MA LA FAMIGLIA NON TORNERA'" - Le polemiche su Leonarda "non determineranno un cambiamento di rotta". E' quanto ha assicurato il ministro degli Interni francese Manuel Valls, secondo il quale la famiglia della ragazzina non puo' tornare in Francia. Francois Hollande, ha detto Valls in una intervista al Journal Du Dimanche, "ha richiamato il rispetto della legge, ma anche la volonta' di preservare la scuola dai conflitti sociali". Quello del presidente e' stato un "gesto di generosita' per Leonarda, ma la sua famiglia della ragazza non tornera'".

Tags:
hollandeleonardafamiglia
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.