A- A+
Esteri

 

Francia verdi Cohn-Bendit

Verdi tedeschi nella bufera a pochi mesi dalle elezioni. Secondo il settimanale Der Spiegel il partito sosteneva attivamente i pedofili negli anni Ottanta. La rivista cita dei documenti venuti fuori dall'archivio degli ecologisti, dai quali risultano finanziamenti elargiti in passato a un'associazione per i diritti di gay, transessuali e pederasti, il «BAG SchwuP», che si batteva per legalizzare il sesso con i minori. I Verdi però rigettano le accuse, e annunciano un'inchiesta. Il leader del partito Cem Oezdemir ha respinto le insinuazioni: "La protezione dei bambini dall'abuso sessuale era ed è una questione centrale per noi. Non è accettabile che adesso qualcuno cerchi di far passare le posizioni di singoli gruppi per un presunto atteggiamento morbido dei Verdi nei confronti degli abusi sessuali sui minori" Non è d'accordo con lui l'eurodeputato Daniel Cohn-Bendit: "Basterebbe visionare soltanto le mozioni per la liberalizzazione del sesso con gli adulti: nei Verdi si trattava di un orientamento dominante". Intanto a rinvigorire il fronte delle accuse è un ex dirigente dell'associazione Bag SchwuP, il quale dichiara: "I Verdi erano l'unica speranza dei pedofili nella politica federale. Era l'unico partito a prendersi la briga di impegnarsi per i diritti delle minoranze sessuali".

Tags:
verdigermania
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Citroen lancia OLI [all-ë]:più di una concept car

Citroen lancia OLI [all-ë]:più di una concept car

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.