A- A+
Esteri
Isis, drone Usa uccide britannico a capo del 'cybercaliffato'

Nuovo colpo inflitto dagli Usa ad Isis. Dopo aver ucciso il 18 agosto Haji Muttaza, vice di Abu Bakr al Baghdadi (a maggio era stato eliminato l'erede, Abu Ala al Afri), un drone americano ha ucciso un cittadino britannico considerato il capo degli hacker del sedicente califfo. Si tratta di Junaid Hussain, nome di battaglia Abu Hussain al-Britani, che prima di lasciare il Regno Unito viveva a Birmingham. Hussain, 21 anni, sarebbe stato ucciso martedi' a Raqqa, roccaforte di Isis in Siria, dove si era trasferito circa due anni fa. Fonti governative Usa ed europee consideravano Hussain il capo del cybercaliffato di Isis, il gruppo che solo a gennaio era riuscito, tra l'altro, a violare l'account twitter del Pentagono Nel 2012 era stato condannato a sei mesi di prigione per aver rubato la mailing list dell'ex premier britannico Tony Blair.

Tags:
isis
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.