A- A+
Esteri


Il segretario di Stato Usa, John Kerry, è a L’Avana per la cerimonia di riapertura dell’ambasciata americana dopo 54 anni di rottura delle relazioni diplomatiche: "Usa e Cuba non sono più prigionieri della storia, Raul Castro e Barack Obama hanno preso decisioni coraggiose". Inizia in spagnolo e prosegue in inglese il discorso di John Kerry a L'Avana per la riapertura dell'ambasciata americana a Cubadopo 54 anni di rottura delle relazioni diplomatiche. "Oggi è il giorno per mettere da parte le vecchie barriere", ha continuato il segretario di Stato Usa. E ancora: "Usa e Cuba non sono più nemici o rivali ma vicini". Poi Kerry ha ringraziato Papa Francesco, tra quanti hanno reso possibile il disgelo delle relazioni diplomatiche tra Usa e Cuba. E infine la bandiera stelle e strisce è tornata a sventolare. Sullo sfondo, il Malecon de L'Avana e il cielo di Cuba mentre il segretario di Stato assisteva all'alzabandiera con la mano sul cuore.

Si tratta della prima visita di un capo della diplomazia Usa dal 1945. Assieme a Kerry, reduce da una frattura al femore, parteciperanno alla cerimonia una ventina di membri del Congresso e funzionari della Casa Bianca, del Dipartimento di Stato, del Tesoro, del Commercio e delle Difesa Usa. A issare la bandiera tre ex marine che 54 anni fa, il 4 gennaio 1961, ammainarono la bandiera statunitense. Si tratta del 78enne sergente Jim Tracy, il 76enne caporale Mike East ed il 75enne soldato Larry Morris. Nei giorni scorsi, nonostante il disgelo delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi, Fidel Castro ha chiesto agli Stati Uniti indennizzi per vari milioni di dollari.

Tags:
cubausa
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.