A- A+
Esteri
Libia, torna in libertà il figlio di Gheddafi. E ora mira al potere

Libia, rilascio del figlio di Gheddafi: era il successore designato

Seif al Islam, il figlio del defunto dittatore libico Muammar Gheddafi che questi aveva designato come suo successore, è libero. Ad annunciaro è stata ieri sera la Brigata Abu Bakr al Sadiq, una milizia di ex ribelli che controlla la città di Zintan, in Libia occidentale. Con un post su Facebook, la milizia ha comunicato che il figlio di Gheddafi è stato liberato venerdì sera "nel 14mo giorno del mese del Ramadan" in base a un'amnistia promulgata dal parlamento che si trova nella parte orientale del paese. Saif al Islam era stato arrestato a novembre 2011. La Libia è divisa tra amministrazioni rivali, con le autorità dell'est che non riconoscono il Governo di accordo nazionale che è sostenuto dall'Onu. Le rivalità politico, i conflitti tra le milizie hanno impedito alla Libia di riprendersi dopo il rovesciamento e l'uccisione di Gheddafi del 2011.

"Abbiamo deciso di liberare Saif al Islam Muammar Gheddafi. Egli è ora libero e ha lasciato la città di Zintan", recita il comunicato su Facebook. Il figlio del defunto dittatore è oggetto di un mandato di arresto per crimini contro l'umanità che sarebberos tati commessi durante gli otto mesi della rivolta del 2011. Le autorità libiche e la Corte penale internazionale sono in conflitto su chi ha il diritto di giudicarlo. Su Saif al Islam pende una condanna morte emessa a luglio 2015 da un tribunale a Tripoli per il suo ruolo nella repressione della rivolta del 2011. Il figlio di Gheddafi ha 44 anni, essendo nato il 25 giugno 1972. Il suo nome vuol dire "Spada dell'Islam" ed è il secondo degli otto figli di Gheddafi, il primo della seconda moglie, Safiya. Parla un inglese fluente e spesso è apparso come la faccia pubblica del regime del padre, pur non avendo funzioni ufficiali. Era considerato l'architetto delle riforme. A luglio 2016 gli avvocati del 44enne avevano sostenuto che il loro cliente era stato rilasciato in base a un'amnistia. Ma il Governo di accordo nazionale aveva detto che l'amnistia non si applicava alle accuse per crimini contro l'umanità. In tutto tre dei figli di Gheddafi sono morti durante la rivolta. Uno dei figli sopravvissuti, Saadi, è ancora sotto processo in Libia per il suo presunto coinvoltimento nell'uccisione di un ex allenatore di calcio. La vedova di Gheddafi, Safiya e tre altri figli hanno trovato rifugio in Algeria all'indomani della rivolta e poi in Oman. 

Tags:
libiagheddafi
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.