A- A+
Esteri
Lite tra Ucraina e Francia sulle navi da guerra

Il ministero della Difesa russo ha garantito che la Marina russa "se la cavera' tranquillamente" anche senza le due navi da guerra Mistral, dopo che ieri martedi' la Francia ha annunciato il rinvio sine die della loro consegna, per via della crisi ucraina. "La portaerei non rappresenta un elemento indispensabile per lo sviluppo della nostra flotta militare", ha dichiarato a Kommersant il viceministro della Difesa, Yuri Borisov, spiegando che i soldi dell'anticipo che Parigi dovra' ora restituire alla Russia, verranno spesi da Mosca "in modo piu' efficace".

Il presidente Francois Hollande ha chiarito che la Francia non consegnera' alla Russia le Mistral, acquistate per 1,2 miliardi di euro nel 2011. La prima, la Vladivostock e' pronta e doveva essere consegnata il 14 novembre, mentre la seconda unita' gemella, la Sebastopoli, sara' completata nel 2015. Mosca ha assicurato che non citera' in giudizio il governo francese, ma - come ha spiegato lo stesso Borisov - si atterra' semplicemente al contratto. "E' la Francia che ora deve gestire il problema", ha spiegato il viceministro in un'intervista al Primo canale, "incluso il risarcimento dell'anticipo". Come hanno riportato i media russi, rompendo il contratto Parigi dovrebbe pagare a Mosca circa 3 miliardi di euro, tra risarcimenti e multe. Secondo Kommersant, i russi chiederanno prima il rimborso dell'anticipo versato (poco meno di un miliardo di euro) e subito dopo le penali. La scadenza per i pagamenti, sempre secondo il contratto, sarebbe febbraio 2015.

Tags:
ucrainafrancia
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.