L'Oceano Pacifico porta sempre meno bene il suo nome.  Per mesi ci sono stati innumerevoli incidenti, provocazioni e intimidazioni tra la Cina e i suoi vicini.  L'ultimo episodio è sintomatico di questa preoccupante escalation: il 23 novembre Pechino ha introdotto una 'zona di identificazione aerea' su gran parte del Mar Cinese orientale ( comprendendo in particolare il piccolo arcipelago Isole Senkaku, amministrate dal Giappone e rivendicate dalla Cina). Per protestare contro questa iniziativa, gli americani, i giapponesi e i sudcoreani hanno inviato aerei militari

Questa controversa vicenda  mostra come l' Asia  e il Pacifico siano l'epicentro di grandi tensioni strategiche . Da un lato la Cina ambisce a esprimere più chiaramente le proprie ambizioni di potenza regionale . Dall'altra parte,  l'America di Obama che non perde occasione per dimostrare la sua forza in questa zona. Tra i due Paesi si inseriscono Giappone, Corea del Sud, Vietnam, Filippine, Indonesia - che chiudono fila dietro lo scudo americano, per proteggere i crediti cinesi.

Questo cocktail è ancora più esplosivo rispetto a tutti i paesi di questa zona per i forti movimenti nazionalisti , alimentati dal ricordo del passato così come da rivalità economiche tragedie. In Giappone , il primo ministro Shinzo Abe , non nasconde la sua ambizione. La posta in gioco è alta. perchè  la guerra fredda in Asia non è mai finita.

 

2013-12-02T15:29:22.427+01:002013-12-02T15:29:00+01:00truetrue1546116falsefalse353Esteri/esteri4130980015462013-12-02T15:29:22.487+01:0015462013-12-02T16:02:40.053+01:000/esteri/mare-cinese021213false2013-12-02T16:02:33.073+01:00309800it-IT102013-12-02T15:29:00"] }
A- A+
Esteri
senkaku (9)
 

L'Oceano Pacifico porta sempre meno bene il suo nome.  Per mesi ci sono stati innumerevoli incidenti, provocazioni e intimidazioni tra la Cina e i suoi vicini.  L'ultimo episodio è sintomatico di questa preoccupante escalation: il 23 novembre Pechino ha introdotto una 'zona di identificazione aerea' su gran parte del Mar Cinese orientale ( comprendendo in particolare il piccolo arcipelago Isole Senkaku, amministrate dal Giappone e rivendicate dalla Cina). Per protestare contro questa iniziativa, gli americani, i giapponesi e i sudcoreani hanno inviato aerei militari

Questa controversa vicenda  mostra come l' Asia  e il Pacifico siano l'epicentro di grandi tensioni strategiche . Da un lato la Cina ambisce a esprimere più chiaramente le proprie ambizioni di potenza regionale . Dall'altra parte,  l'America di Obama che non perde occasione per dimostrare la sua forza in questa zona. Tra i due Paesi si inseriscono Giappone, Corea del Sud, Vietnam, Filippine, Indonesia - che chiudono fila dietro lo scudo americano, per proteggere i crediti cinesi.

Questo cocktail è ancora più esplosivo rispetto a tutti i paesi di questa zona per i forti movimenti nazionalisti , alimentati dal ricordo del passato così come da rivalità economiche tragedie. In Giappone , il primo ministro Shinzo Abe , non nasconde la sua ambizione. La posta in gioco è alta. perchè  la guerra fredda in Asia non è mai finita.

 

Tags:
cinamar cinesepericolo
in evidenza
Malocclusione dentale e abitudini Cos’è, come trattarla e conseguenze

Trattamento ortodontico

Malocclusione dentale e abitudini
Cos’è, come trattarla e conseguenze


in vetrina
BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical

BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical


motori
Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.