A- A+
Esteri
Il governo italiano apre all'eurotassa di Schaeuble


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Il governo italiano apre all'ipotesi dell'eurotassa, avanzata dal ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble. "Se l'eurotassa è collegata ad un progetto di integrazione politica e soprattutto ad un effettivo progetto di integrazione sul versante della politica fiscale, allora è una proposta da prendere in considerazione", afferma ad Affaritaliani.it il viceministro dell'Economia Enrico Morando. "Da tanto tempo invochiamo una politica fiscale a dimensione europea, in modo tale che all'unione monetaria corrisponda un'effettiva unione sul versante della politica economica e fiscale. E, quindi, queste sono ipotesi che si muovono coerentemente rispetto a queste esigenze. C'è bisogno di discutere di un progetto unitario, non dell'eurotassa punto. L'eurotassa - spiega Morando - va intesa come una politica di prelievo fiscale di dimensione europea, in funzione di un disegno generale di integrazione più forte di cui certamente abbiamo bisogno".

Quanto al timore che l'eurotassa possa rafforzare i partiti euroscettici, il vice di Padoan afferma: "Se è inserita nel progetto di cui sto parlando no, se l'eurotassa è concepita come cosa a se stante allora sì". I tempi? "Sono connessi alla credibilità del progetto di integrazione. Non si può partire dall'eurotassa. Se partiamo dall'eurotassa e basta facciamo, ovviamente, un'operazione senza senso che, anzi, aumenta le difficoltà. Se, invece, i governi e gli stati si impegnano in un progetto di integrazione molto più forte, in quel contesto si può collocare anche una politica fiscale di tipo europeo e quindi le cose possono funzionare. Certo, avremmo avuto bisogno di cominciare questo progetto dieci anni fa".

Quella di Schaeuble è una novità o ne avevate già parlato a Bruxelles e con la Germania? "Schaeuble ha parlato di questa ipotesi cinque o sei anni fa ritirando il premio Acquisgrana come europeista dell'anno. Schaeuble è certamente un europeista, di centrodestra, ma è un europeista convinto e quindi ha molto elaborato posizioni e proposte su questo versante. Non mi stupisce affatto che ora rilanci su questo obiettivo proprio perché lui è uno di quelli che all'integrazione delle politiche fiscali europee crede fortemente".

Tags:
morandoenrico morandoeurotassa
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.